Slow Tech, verso un’informatica buona, pulita, e giusta

Il Convitto Nazionale Umberto I e il Centro Studi Sereno Regis propongono “Slow Tech, verso un’informatica buona, pulita, e giusta” un corso di formazione per insegnanti in 8 incontri, a partire da venerdì 6 settembre alle ore 15 e fino a venerdì 6 dicembre 2019 presso gli spazi del Centro Studi in via Garibaldi 13 a Torino, per discutere insieme potenzialità e limiti del pensiero computazionale e della cosiddetta intelligenza artificiale; per imparare a gestire in modo appropriato la propria identità digitale; per avviare una riflessione sugli aspetti etici delle tecnologie. Iscrizioni entro domenica 30 giugno 2019.

«L’obiettivo del corso, riconosciuto dal MIUR per le/gli insegnanti, e aperto anche al pubblico, – dice Elena Camino, curatrice del percorso per il Centro Studi Sereno Regis – è quindi quello di imparare a usare con saggezza le tecnologie dell’informazione per diventare cittadini consapevoli nella società della conoscenza. Maggiori informazioni e modalità di iscrizione al corso entro il 30 giugno 2019 sono reperibili sul sito del Centro Studi Sereno Regis, all’indirizzo www.serenoregis.org».

Lo scenario creato dalla rivoluzione digitale rischia di accelerare drammaticamente molti processi senza rispettare né i vincoli del pianeta (uso delle risorse, carichi ambientali), né i limiti della nostra mente, che può assorbire ed elaborare una limitata quantità di stimoli. Ormai immersi nel cuore dell’infosfera, abbiamo bisogno sempre di più tempo per capire, riflettere, scegliere.

Per maggiori dettagli si prega di contattare Elena Camino, 3467546922, [email protected]


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.