Pazienti dimenticati: un’ inchiesta data-driven sui pazienti non covid durante il lockdown

È online Pazienti Dimenticati , un’ inchiesta data-driven di Riccardo Saporiti che racconta cosa è successo ai pazienti non Covid19 durante la prima ondata della pandemia da nuovo coronavirus.

In quel periodo due interventi chirurgici su tre sono stati rimandati, più di un esame su tre rinviato, uno screening oncologico su dieci eseguito durante il primo lockdown. I Pazienti dimenticati sono quelli che non hanno potuto, o in alcuni casi voluto per timore del contagio, accedere alle prestazioni sanitarie durante la prima fase della pandemia da covid 19.

Pazienti dimenticati è un’inchiesta data driven che cerca di ricostruire cosa abbia significato, ospedale per ospedale. Per ottenere questi dati sono state inviate 200 richieste Foia ad altrettante aziende sanitarie e ospedaliere di fornire i dati relativi agli interventi chirurgici, a visite ed esami ambulatoriali e alle prestazioni oncologiche eseguite e rinviate tra il 1 marzo ed il 30 aprile del 2020.

Uno studio pubblicato nel maggio 2020 sul British Journal of Surgery stimava in 45 settimane il tempo necessario a recuperare gli interventi chirurgici rimandati. Mentre uno studio del luglio 2020 uscito su Lancet calcolava un incremento dei decessi per cancro al seno a 5 anni dalla diagnosi compreso tra il 7,9 ed il 9,6% ed un aumento delle morti per il cancro del colon retto, sempre a 5 anni dalla diagnosi, compreso tra il 5,8 ed il 6%.

Solo il tempo dirà se queste previsioni si riveleranno esatte o meno, con l’auspicio ovviamente che risultino sovrastimate. Per il momento, quello che si può fare è provare a raccontare quanti siano stati i Pazienti dimenticati durante la pandemia.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay