L’Europa blocca i fondi del PNRR per l’idrogeno blu perchè è poco sostenibile

La produzione di idrogeno blu non rispetta i parametri dell’Unione Europea e quindi non riceverà i fondi previsti per questa tecnologia nell’ambito del Recovery Plan secondo un documento dei tecnici della Commissione Europea che analizzano il Piano di Ripresa e Resilienza italiano.

L’idrogeno blu viene prodotto partendo da fonti energetiche fossili, attraverso il processo di pirolisi. L’idrogeno verde viene ricavato dall’acqua grazie ad un processo di elettrolisi ad alta temperatura e quindi non si basa sull’utilizzo di fonti energetiche fossili e non produce anidride carbonica. I fondi europei andranno solo all’idrogeno generato da fonti rinnovabili.

La scelta di non finanziare la produzione di idrogeno blu da metano farà diminuire di 2,4 miliardi i fondi a disposizione dell’Italia, ma saranno garantiti i finanziamenti volti per la produzione di idrogeno verde.

Questo provvedimento blocca il piano del governo Draghi di finanziare la transizione ecologica dell’ex Ilva di Taranto con i soldi del Next generation Eu.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay