No Profit on Pandemic, l’iniziativa europea contro il lucro nel contrasto al virus

Da qualche settimana è possibile sottoscrivere l’iniziativa europea No Profit on Pandemic, volta a sensibilizzare l’opinione pubblica circa la necessità della trasparenza e dell’equità nelle operazioni di contrasto al virus, campagne vaccinali in primis. Come da regolamento europeo, l’iniziativa deve raggiungere la soglia di un milione di firme per poter diventare oggetto di discussione nella Commissione Europea e poi, eventualmente, tramutarsi in atto legislativo concreto. Una cifra altissima e ancora lontana, ma che gli organizzatori dell’iniziativa sentono di poter raggiungere nel breve-medio termine.

No Profit on Pandemic parte dal presupposto che la salute è uno dei diritti fondamentali dell’uomo, da tutelare e proteggere in modo universale e senza distinzioni di alcun tipo. Pertanto, ogni ricerca e ogni nuova tecnologia volta a migliorare la salute dell’umanità, o, in questo caso, a proteggere e immunizzare gli esseri umani dal Coronavirus, dovrebbe essere condivisa equamente e velocemente in tutto il mondo. Nessuna azienda privata dovrebbe avere il potere di decidere chi ha accesso alle cure e ai vaccini e a quale prezzo. Secondo gli organizzatori dell’iniziativa i brevetti farmaceutici sono strumenti pericolosissimi nelle mani dei Big Pharma, in quanto pongono sotto monopolio intere scoperte e approdi scientifici che dovrebbero, invece, essere messi a disposizione della collettività, in nome della salute.

Secondo punto su cui l’iniziativa si propone di far luce è il tema della trasparenza. Tutti i dati su ogni processo della battaglia al virus, da parte delle aziende farmaceutiche e dei governi, dovrebbero essere pubblici. I cittadini dovrebbero essere a conoscenza dei costi di produzione, dei contributi pubblici, dell’efficacia dei vaccini e persino dei termini contrattuali sottoscritti dai governi con i Big Pharma. L’assenza di trasparenza che No Profit on Pandemic denota e denuncia nell’attualità, è in contrasto sia con il già citato diritto alla salute che ogni cittadino possiede, sia con l’altrettanto fondamentale diritto all’informazione. Anche perché, ed è questo il terzo punto del “manifesto programmatico” dell’iniziativa, la ricerca scientifica è prima di tutto finanziata dagli stessi cittadini attraverso il pagamento delle tasse. Un qualsiasi bene finanziato, anche solo in parte, dalla popolazione, deve rimanere nelle mani della stessa, senza essere controllato a proprio piacimento da privati.

L’ultima richiesta avanzata dal collettivo europeo è anche la più impellente, quella che dà il titolo all’iniziativa. Non ci può e non ci deve essere alcun profitto sulla pandemia da parte degli enti privati coinvolti nel contrasto al virus. Le grandi aziende farmaceutiche non possono lucrare sulla salute delle persone, utilizzando servizi indispensabili a tutta la società in un periodo come questo, al solo scopo di accrescere i propri introiti, alzando i prezzi per acquistare i vaccini da parte dei governi. In gioco c’è la salute di tutti, non un aspetto marginale e minoritario.

Per sottoscrivere l’iniziativa è sufficiente andare sul sito noprofitonpandemic.eu e accedere all’apposito modulo per firmare. Compilando un breve form con il proprio nome e cognome e il numero della propria carta d’identità o di passaporto e cliccando su “Sostieni”, si potrà appoggiare attivamente l’iniziativa europea, che ha già raccolto migliaia di firme provenienti da quasi tutti i paesi dell’UE. La raccolta firme ha inoltre ottenuto l’appoggio diretto di molte associazioni ed enti nazionali, sia operanti nel mondo della sanità sia esterni ad esso. Tra i patrocinanti italiani più famosi spiccano ACLI, CGIL, CISL, Emergency, Libera e il partito dei Verdi.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay