fbpx

In Thailandia Il robot Ninja aiuta i medici a sconfiggere il Coronavirus


La Thailandia schiera il robot medico “Ninja” nei suoi ospedali per combattere il Coronavirus.

 I robot sono in missione per rilevare le persone colpite da COVID-19, aiutare i pazienti e proteggere il personale ospedaliero.



Ninja: come funziona il robot contro il Coronavirus

Quattro ospedali hanno già ricevuto un “Ninja” e presto altri 10 ospedali lo avranno in dotazione.

 I robot, progettati per aiutare le vittime di ictus (CVA), sono stati riprogettati per aiutare i pazienti affetti dal Coronavirus. 

Dotati di tecnologia 4G, possono rilevare la temperatura corporea, monitorare l’evoluzione dei sintomi e consentire al personale ospedaliero e ai pazienti di connettersi tramite videoconferenza. Presto potrebbero essere in grado di fornire cibo e medicine ai pazienti e disinfettare le stanze dei malati.  

Un ricercatore programma Ninja

Un team di ricercatori ha dato vita al progetto Ninja

L’obiettivo è quello di evitare il più possibile il contatto tra malati, infermieri e medici.

Non hanno bisogno di entrare nella zona a rischio, possono stare fuori dalla stanza e comunicare con il robot“, ha detto Viboon Sangveraphunsiri dell’Università Chulalongkorn di Bangkok.

“Ninja” è il frutto della collaborazione tra l’Università Chulalongkorn di Bangkok e Advanced Info Service (AIS), la più importante compagnia telefonica della Thailandia. Il costo di produzione varia da 100.000 a 300.000 Baht (tra $ 3.050 e  9.150 dollari), racconta Viboon Sangveraphunsiri.

“Cerchiamo di ridurre al minimo i costi e forniamo comunque gratuitamente gli ospedali”.

La Thailandia non è l’unico paese a ricorrere a innovazioni tecnologiche per combattere la pandemia. A marzo a Wuhan, città cinese epicentro del virus, è stato installato il “primo ospedale da campo intelligente” con 20.000 letti e robot in funzione 24 ore al giorno.

L’importanza che medici e infermieri hanno per il sistema sanitario italiano e di tutto il mondo non è certamente in discussione, ma è bello sapere che la tecnologia può essere di grande aiuto all’uomo in un momento così delicato.

 


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.