Amazon Innovation Award 2019: al via la prima edizione europea del concorso

Si è svolto lunedì 7 ottobre 2019 presso il Politecnico di Torino, l’incontro di presentazione della quarta edizione degli Amazon Innovation Award, il concorso ideato dall’azienda statunitense in collaborazione con il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino e l’Università di Tor Vergata di Roma. L’iniziativa, nata nel nostro Paese nel 2016, da quest’anno è stata estesa alla Francia, coinvolgendo tre atenei d’oltralpe.
Alla presentazione del contest è intervenuto Tareq Rajjal, Responsabile di Amazon Transport Services per il Sud Europa, il quale ha presentato il tema scelto per la nuova edizione ed ha risposto a tutte le domande poste dai circa 100 studenti intervenuti. Nelle prossime settimane tutti gli studenti che decideranno di raccogliere la sfida degli Innovation Award avranno l’opportunità di visitare il centro di distribuzione di Torrazza Piemonte per vedere con i propri occhi come l’azienda lavora per soddisfare le richieste dei propri clienti.

In questa quarta edizione gli studenti, in team di tre persone, sono chiamati a sfidarsi elaborando un progetto originale focalizzato sulla sostenibilità. In particolare viene chiesto loro di ideare una soluzione innovativa per i processi di Outbound (prelevamento dei prodotti, impacchettamento e spedizione) e dei resi che sia il più efficiente possibile e al tempo stesso consenta l’abbattimento delle emissioni di CO2. Il focus sul tema della sostenibilità ambientale è perfettamente in linea con The Climate Pledge, l’impegno concreto assunto dall’azienda per raggiungere i risultati dell’accordo sul clima di Parigi con 10 anni di anticipo.

L’obiettivo degli Amazon Innovation Award è far conoscere agli studenti l’attività dell’azienda, coinvolgendoli nello sviluppo di un’idea creativa seguendo il modello e l’approccio che Amazon adotta internamente per promuovere il cambiamento e l’innovazione.

Nei prossimi mesi l’ateneo piemontese sarà chiamato a scegliere i tre progetti migliori che andranno a competere a livello nazionale con le proposte vincitrici del Politecnico di Milano e dell’Università di Roma Tor Vergata. I nove progetti finalisti saranno infine valutati da una giuria internazionale composta dai manager dell’azienda secondo quattro criteri: fattibilità, scalabilità, impatto sul cliente e applicabilità delle tecnologie proposte. A questi si aggiungono i quattro principi di leadership di Amazon: pensare in grande, inventare e semplificare, insistere sugli standard più elevati e analizzare in profondità.

L’annuncio del team vincitore a livello nazionale, che si aggiudicherà la possibilità di volare a Seattle per presentare il proprio progetto ai top manager dell’azienda, avverrà in occasione dell’evento di premiazione previsto per il mese di gennaio presso la sede Amazon di Milano.

Giunti alla quarta edizione, gli Innovation Award sono un concorso lanciato da Amazon in Italia in collaborazione con alcune delle principali università italiane. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di stimolare gli studenti a mettere in gioco le proprie conoscenze e la propria creatività elaborando idee e soluzioni originali ed innovative. Nel corso degli anni il contest è cresciuto e ha coinvolto oltre 1.000 studenti: la prima edizione del 2016 ha coinvolto solo gli studenti del Politecnico di Milano per poi estendersi nelle due edizioni successive al Politecnico di Torino e all’Università di Roma Tor Vergata i cui studenti si sono aggiudicati la passata edizione. Quest’anno gli Innovation Award compiranno un ulteriore passo in avanti e coinvolgeranno per la prima volta anche gli studenti francesi dell’École Centrale de Lyon, della Business School EDHEC e dell’università di ingegneria Mines ParisTech che si sfideranno per aggiudicarsi la possibilità di volare a Seattle insieme ai vincitori italiani.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.