Lo Scec, la moneta che aiuta lo sviluppo delle comunità locali

Lo Scec, acronimo per Solidarietà ChE Cammina, rappresenta lo sconto che i soci di arcipelago Scec, hanno deciso di riconoscersi a vicenda in tutti i loro scambi economici riguardanti beni e servizi. In pratica è una percentuale del prezzo di beni e servizi scelta liberamente da chi vende che passa di mano in mano e può essere riutilizzato all’infinito.

E’ distribuito gratuitamente per cui è un’integrazione del reddito per chi lo usa e chi lo accetta lo riutilizza a sua volta in altre attività del circuito facendo circolare e mantenendo nel territorio la ricchezza.

La percentuale di accettazione del buono di Solidarietà viene lasciata alla libera scelta dell’associato che offre prodotti o servizi; un’accettazione che va da un minimo del 5% al 30%. Lo Scec viene messo a disposizione della comunità e usato esclusivamente insieme agli euro con l’obiettivo di ancorare al territorio la ricchezza e farla reinvestire nel circuito, favorendo le produzioni locali.

Lo SCEC è un atto di Solidarietà reciproca perché chi lo accetta offre un prezzo scontato alla sua comunità che lo sceglie invece di andare a fare acquisti. A sua volta chi lo riceve e lo vuole riutilizzare farà altrettanto con i suoi colleghi imprenditori e risalirà la sua filiera coinvolgendo i fornitori.

In una logica di economia circolare e di mutuo aiuto, lo SCEC può essere accettato anche dai privati per offrire prestazioni occasionali nella comunità con una elevata percentuale di SCEC.
Per prestazioni occasionali la legge prevede che queste siano caratterizzate dall’assenza di abitualità, professionalità, continuità e coordinazione e si svolgano con un compenso annuo non superiore a 5000 euro.

Arcipelago SCEC è formato da persone che si sono riunite per offrire il loro contributo alla costruzione di un mondo migliore. Arcipelago è impegno civile per arginare il degrado delle comunità locali, per sostenere famiglie e imprese riscoprendo insieme la mutualità e la solidarietà reciproca.

Per Arcipelago il locale è un concetto aperto e sempre in continua espansione; usando una metafora si parte dal risanamento della cellula per arrivare a risanare l’intero organismo, in altre parole si risana la comunità locale e poi la si mette in relazione con le altre in cerchi geografici sempre più ampi. Per questo per Arcipelago la comunità locale è il paese, ma anche la città, la regione, fino a considerare l’intero pianeta una grande comunità locale.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.