Papa Francesco: rispetto ai cambiamenti climatici abbiamo tutti responsabilità morali: ognuno ha la propria secondo la risposta che dà

Durante il viaggio di ritorno dalla Colombia Papa Francesco ha come al solito fatto una conferenza stampa sul volo di ritorno in cui ha parlato dei cambiamenti climatici: “Chi nega questo deve andare dagli scienziati e domandare loro. Loro parlano chiarissimo. Gli scienziati sono precisi.

L’altro giorno quando è uscita la notizia di quella nave russa  che è passata dalla Norvegia al Giappone o a Taipei passando dal Polo Nord, senza il rompighiaccio, e le fotografie facevano vedere pezzi di ghiaccio … ma, per il Polo Nord, adesso, si può passare.

È molto chiaro. È molto chiaro. Quando è uscita quella notizia, da una università  non ricordo dove ne è uscita un’altra che diceva: Abbiamo soltanto tre anni per tornare indietro. Al contrario, le conseguenze saranno terribili. Io non so se è vero tre anni o no; ma che se non torniamo indietro, precipitiamo. Il cambiamento climatico, si vedono gli effetti e gli scienziati dicono chiaramente la strada da seguire. E tutti noi abbiamo una responsabilità: tutti.

Ognuno una piccolina, più grande, una responsabilità morale: nell’accettare, dare l’opinione o prendere decisioni. E dobbiamo prenderlo sul serio. Credo che sia una cosa su cui non scherzare: è molto seria. E lei mi chiede: ma qual è la responsabilità morale? Ognuno ha la sua. Anche i politici hanno la loro. Ognuno ha la propria. Secondo la risposta che dà”.

 


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.