La Germania dismette le centrali a carbone e ne inizia la demolizione

La Germania ha deciso di abbandonare l’utilizzo delle centrali a carbone entro il 2038, nonostante la fonte energetica rappresenti ancora un quarto del suo mix energetico.

Le regioni minerarie colpite dal piano: Sassonia-Anhalt, Sassonia, Brandeburgo e Renania Settentrionale-Vestfalia, saranno compensate con 40 miliardi di euro.

I fondi stanziati serviranno per la realizzazione di progetti infrastrutturali

In questi giorni é stata demolita in maniera spettacolare la centrale a carbone di Lünen che è stata messa in servizio nel 1938 e il cui smantellamento è iniziato nel giugno 2020.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay