fbpx

Emergenza Coronavirus la rete solidale a Torino a sostegno dei cittadini

L’emergenza Covid-19 e le restrizioni conseguenti alla circolazione e al contatto delle persone ha indotto la Città di Torino a definire una rete territoriale solidale a sostegno e tutela delle persone e dei nuclei in situazione di fragilità personale, sociale ed economica, spesso legata alla solitudine e all’assenza di reti familiari. Un progetto complesso a sostegno delle famiglie vulnerabili volto ad intercettare nuove difficoltà e bisogni e con un’attenzione all’interculturalità e al coinvolgimento di tutti gli attori della comunità locale, privati cittadini, esercizi commerciali e imprese, per attrarre e mobilitare sostegni aggiuntivi come la fornitura di beni di prima necessità o altre forniture e servizi.

Il numero verde 800 444 004 (attivo tutti i giorni dalle 10 alle 18) è a disposizione per tutti coloro che hanno necessità di vario tipo (consegna della spesa, portare a spasso il cane, andare in farmacia) e si trovano nell’impossibilità di muoversi da casa o di appoggiarsi ad altre persone. Le chiamate dei cittadini vengono diramate ad associazioni di volontariato disponibili per far fronte alle richieste. Allo stesso numero verde si potranno rivolgere i tanti cittadini che, in questi giorni, hanno manifestato l’intenzione di prestare la propria collaborazione. Oltre al numero verde, è possibile rivolgersi anche al 011 011 37 000.

Ai numeri 011 011 37 782 e 011 011 37 740 viene offerto un supporto psicologico alle persone che si trovano sole in casa e vivono momenti di difficoltà. Il servizio è gestito dall’associazione “Psicologi per il popolo”, ed è attivo tutti giorni della settimana dalle 10 alle 18. Uno specifico protocollo Assistenza volontaria a supporto della cittadinanza “io resto a casa”, predisposto dalla Città con l’ASL Città di Torino, disciplina le modalità con cui approcciarsi alle persone vulnerabili che non abbiano la possibilità di ricevere un’adeguata assistenza famigliare o da parte della rete di riferimento.

La Divisione Servizi sociali, socio sanitari, abitativi e lavoro ha ampliato il Servizio aiuto Anziani, esteso alle persone con disabilità e fragilità e potenziato il call center dedicato, in raccordo con il numero della Protezione Civile. E’ stato aperto un polo logistico in corso Unione Sovietica 220/d, in collaborazione con le associazioni del Servizio Aiuto Anziani e la Consulta per le persone in difficoltà, anche per lo stoccaggio di derrate e la possibilità di distribuzione degli alimenti a domicilio. Viene rafforzata la collaborazione con il Banco Alimentare del Piemonte per l’erogazione dei beni alimentari e di prima necessità provenienti sia dai flussi ordinari di forniture e donazioni, sia dagli aiuti alimentari integrativi previsti dal fondo europeo FEAD da destinare alla rete territoriale solidale cittadina.

Sarà attiva una rete per l’approvvigionamento gratuito di beni alimentari e di prima necessità basata sull’individuazione di snodi intermedi di distribuzione diffusi sul territorio comunale, identificati in collaborazione con Arci Torino, l’Arcidiocesi, l’associazione Terza Settimana, il Sermig, l’associazione Rete Case del Quartiere, la cooperativa Educare e l’associazione Eufemia. Tutti gli snodi assicureranno rifornimento, stoccaggio, distribuzione di beni alimentari sia a enti del volontariato e del privato sociale di riferimento territoriale, sia direttamente a persone e famiglie in situazioni di difficoltà.
Inoltre, la rete territoriale solidale prevede interventi, in collaborazione con enti e associazioni, dedicati all’accoglienza, al reperimento di beni alimentari e di prima necessità, all’ascolto e al sostegno telefonico, all’aiuto a specifiche fasce di popolazione, al supporto alla mediazione culturale e altri servizi.

Il Comune ha aperto un conto corrente “solidarietà” presso Banca Unicredit per raccogliere le donazioni da destinare alle persone in difficoltà economiche per consentire loro di poter fare la spesa di beni alimentari e di prima necessità. Chi lo desidera può effettuare una donazione con bonifico bancario a favore del Comune di Torino, IBAN IT69L0200801033000104431330 con la causale “Torino Solidale art. 66 dl 18/2020”.

L’Assessorato all’Innovazione ha infine attivato Torino City Love; un’iniziativa di solidarietà e di innovazione aperta rivolta ai partner di Torino City Lab e non solo per offrire gratuitamente risorse, azioni e competenze a supporto di cittadini, scuole e imprese del territorio durante l’emergenza COVID-19.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay