fbpx

Le api una speranza per l’uomo: un convegno nazionale il 24 novembre

Le api stanno correndo il rischio di estinguersi e alla loro scomparsa seguirebbe la nostra e quella di molte specie viventi. Meno noto è il ruolo che rivestono negli equilibri biologici e perfino spirituali e questo è lo sfondo  su cui si svolgerà il convegno Le api una speranza per l’uomo  che avrà luogo a Torino domenica 24 novembre nella sede del Centro per l’Antroposofia in via degli Stampatori 18.

Avete mai pensato di adottare un cane, un gatto o di fare del volontariato al canine? Più difficile che abbiate carezzato lo stesso proposito per un alveare, che invece è quanto propone uno dei relatori, Antonio Barletta, ideatore del progetto UrBees che vuole offrire alloggio alle nostre amiche migranti per sopravvivere in ambiente urbano con grande biodiversità come la città in grado di dar loro un riparo da una campagna sempre meno “accogliente”.

Per liberarci dai tanti pregiudizi in proposito varrà la pena di sentire dalla viva voce del responsabile del progetto come fare ad avere “Un’arnia in balcone”
Non meno interessante sarà lo spunto dell’agronomo, apicultore e fondatore de “La Cereria del Nord”, una ditta per la lavorazione della cera d’api. Angelo Sommaruga qui in veste di collaboratore del progetto “Nidi d’ape” per la conoscenza e la salvaguardia delle popolazioni di api solitarie nel Verbano-Cusio-Ossola.

Da lui ci sentiremo raccontare la proposta di un’altra apicoltura per la salvaguardia degli esemplari selvatici solitari. Le api, poi, meritano una biografia non meno ricca di quella di tanti altri esseri importanti come ci farà capire Enrico Zagnoli esperto di apicoltura biodinamica con il suo tema, “Vita e opere delle api. Liberare le api per liberare noi stessi”. Oltre al momento sensoriale di musica e immagini proposto dall’ATOR duo e Giulio Moiraghi, ci saranno molti momenti di confronto e di esperienza e fra queste ultime particolarmente graditi potranno essere i cosiddetti Biobreak


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay