VTOL: parte la rivoluzione dei veicoli aerei e droni in sharing. Verso un trasporto in 3D

Sta sempre più crescendo l’interesse dei privati e delle aziende per droni e aeri VTOL (Vertical Take Off and Landing) per il trasporto urbano e urbano verso extraurbano di persone e cose.

Si tratta di veicoli e droni con 6-8 posti per trasporti veloci intra città, aerei a decollo e atterraggio verticale per trasporti da fuori a dentro città e viceversa.
I prototipi sono già pronti, Bell ha presentato il suo primo aereo VTOL civile. Il primo servizio commerciale è atteso per il 2025 negli USA.

Le amministrazioni cittadine e federali negli USA stanno  preparando progetti pertrasformare le città per accogliere il trasporto 3D, attraverso punti di contatto fra la nuova infrastruttura di trasporto aerea e quella tradizionale.
Saranno piazzole distribuite nelle città dove far atterrare e decollare droni e punti di ricarica per le loro batterie.

Il concetto base è di arrivare via aerea il più possibile vicino alla destinazione per poi concludere il viaggio in metro, o car bike sharing o a piedi. L’utilizzo dei VTOL siu baserà sulla condivisione: quasi nessuno possederà i mezzi, ma li useremo gestendoli via smartphone/smartwatch quando rischiesto. In una prima fase saranno pilotati da piloti professionisti per poi diventare completamente autonomi.

Con 20 min di volo si faranno 60- 70 chilometri km senza code e ritardi per rendere possibile abitare più lontano e in maniera meno concentrata di adesso.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.