Nasce il Centro di Competenza del Piemonte sull’Industria 4.0 finanziato dal Miur

E’ nato ufficialmente il Centro di competenza piemontese COMPETENCE INDUSTRY MANUFACTURING 4.0 siglato CIM 4.0 finanziato con 10.5 milioni di euro dal Ministero dello Sviluppo Economico sul Piano Industria 4.0, a cui si aggiungeranno altri finanziamenti da parte delle imprese partecipanti.

La cordata piemontese, centrata sull’Advanced Manifacturing nei settori automotive e aerospazio e capitanata da Politecnico di Torino e Università di Torino unitamente a 24 aziende private si era classificato al primo posto nella graduatoria del MISE.
Il presidente sarà il professor Paolo Fino (Politecnico di Torino), vicepresidente il professor Marcello Baricco (Università degli Studi di Torino), membro indipendente del CdA sarà Dario Gallina Presidente dell’Unione Industriale, a conferma del ruolo guida delle imprese nelle attività di innovazione e sviluppo della manifattura avanzata.

Le aziende che hanno aderito al progetto piemontese CIM 4.0 sono: 4D Engineering S.r.l., Agilent Technologies S.p.A., aizoOn Consulting S.r.l., Altran Italia S.p.A., Cemas Elettra S.r.l., Consoft Sistemi S.p.A., Eni S.p.A., FCA Italy S.p.A., Fev Italia S.r.l., GE Avio S.r.l., GM Global Propulsion Systems-Torino S.r.l., Illogic S.r.l., Iren S.p.A., ItaldesignGiugiaro S.p.A., Leonardo S.p.A., Merlo S.p.A., Prima Industria S.p.A., Reply S.p.A., Siemens S.p.A., SKF Industrie S.p.A, SPA Michelin Italiana, STMicroelectronics, Thales Alenia Space Italia S.p.A. e TIM S.p.A.

Pubblicitò