Tesla Model 3, l’auto più importante del secolo: il veicolo elettrico per le masse, o quasi

La Tesla Model 3 è stata definita “l’auto più importante del secolo”, una pietra miliare nel passaggio verso una mobilità sostenibile non solo ambientalmente ma anche economicamente . Si tratta di una berlina con motore elettrico, con un prezzo base di 35 mila dollari e dotazioni tecnologiche da viaggio nel futuro.

Certamente 35 mila dollari non sono il prezzo di una utilitaria e una famiglia media italiana non se la può permettere , è il primo tentativo di allargare il mercato abbassando i prezzi. A oltre un anno dalla presentazione la Model 3 ha una lista di pre-ordini con oltre le 500 mila unità e la corsa alla prenotazione è diventata una febbre globale che sta trasformando la “piccola” Tesla in un fenomeno di costume.

In Italia in effetti li prezzo della Tesla Model 3 dovrebbe essere intorno ai 40 mila euro nella seconda metà del 2018, per un’automobile con un’autonomia elettrica di 345 km e una dotazione di base con fari full LED, cerchi da 18″ Aero, climatizzatore automatico bizona, interni in tessuto, schermo touch da 15″, navigatore, Wi-Fi per connettività LTE, apertura keyless, telecamera di retromarcia e antifurto otto telecamere, radar e dodici sensori utilizzati per i più evoluti sistemi di guida autonoma, per ora opzionali. Nella Tesla Model 3 l’abitacolo è totalmente privo di pulsanti e comandi, sostituiti da un grande display touch al centro. L’apertura dell’auto non richiede chiavi, ma un app sullo smartphone o una chiave. La rivale più insidiosa per la nuova Tesla è la Opel Ampera-e che arriverà a inizio 2018 che dichiara un’autonomia di 520 chilometri.

Elon Musk il creatore – guru di Tesla ha lanciato in modello 3 con una presentazione degna del miglior Steve Jobs di fronte agli stabilimenti di Fremont.

Per la ricarica casalinga Tesla mette a disposizione diversi tipi di cavi e adattatori.

L’ecosistema Tesla prevede anche una rete di colonnine per ricaricare le vetture i Supercharger che permettono di ricaricare le batterie dell’auto fino all’80% in 30 minuti. La rete dei Supercharger è decisamente diffusa negli Stati Uniti  e in Europa e Italia sta puntando a creare una rete di distributori ogni 300 chilometri


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.