Apple Park, il nuovo campus della casa della Mela, un modello di edilizia sostenibile

I lavori dell”ultimo grande progetto partorito da Steve Jobs continuano nel nuovo Apple Park, la sede dei nuovi uffici in cui lavoreranno 13 mila dipendenti Apple. I lavori di costruzione degli edifici e del parco attorno al campus proseguono in estate e sono iniziati i trasferimenti dei lavoratori per un progetto partito nell’autunno del 2013 costato circa 5 miliardi di dollari.

Il complesso, progettato dallo studio di architettura Foster e Partners, sarà alimentato interamente con fonti di energia rinnovabile dato che sul tetto dell’edificio principale sarà installato un grande impianto fotovoltaico da 17 megawatt, una delle più grandi installazioni di pannelli solari al mondo.

L’edificio principale di Apple Park avrà e più grandi vetrate curve del mondo ed è stato progettato per essere uno degli edifici a maggiore efficienza energetica esistenti con un sistema di ventilazione naturale grazie al quale non avrà bisogno né di riscaldamento né di condizionamento per nove mesi all’anno. Nello spazio al suo interno ci saranno un prato, un laghetto e un frutteto. Le aree verdi offriranno ai dipendenti oltre tre chilometri di sentieri nel parco per correre e camminare

Tra gli edifici del campus anche un auditorium che sarà intitolato a Steve Jobs, che sarà inaugurato entro la fine del 2017. Lo Steve Jobs Theater avrà mille posti a sedere e servirà per ospitare le presentazioni dei nuovi prodotti e i grandi eventi dell’azienda.

Oltre all’auditorium, il campus comprenderà un centro per i visitatori, con un Apple Store e una caffetteria, una grande palestra per i dipendenti e dei laboratori di ricerca e sviluppo.

Apple ha annunciato oggi che Apple Park, il nuovo campus da circa 708.000 m2 dell’azienda, sarà pronto per l’ingresso dei dipendenti ad aprile. Il trasferimento di oltre 12.000 impiegati richiederà oltre sei mesi, mentre la costruzione di edifici e parchi proseguirà nel corso dell’estate.

LASCIA UN COMMENTO