Enel ha deciso di vendere dal 40% al 50% del capitale di Open Fiber a Macquarie Infrastructure & Real Assets

Il Consiglio di Amministrazione di Enel, ha deliberato di avviare le procedure finalizzate alla cessione di un minimo del 40% e fino al 50% del capitale di Open Fiber al fondo Macquarie Infrastructure & Real Assets, conferendo all’a.d. Michele Crisostomo, mandato al riguardo.

Open Fiber è un operatore all’ingrosso di infrastrutture di rete, posseduto fino all’operazione descritta con quota paritaria da Cdp Equity ed Enel.  La società nacque alla fine del 2015 per la realizzazione, la gestione e la manutenzione di un’infrastruttura di rete a banda ultralarga in fibra ottica FTTH che copra l’intera area geografica italiana.

Il corrispettivo previsto in caso di cessione del 50% del capitale di Open Fiber, equivalente all’intera partecipazione detenuta da Enel, risulta pari a 2.650 milioni ed è inclusivo del trasferimento a Macquarie del 100% della porzione Enel dello ‘shareholders’ loan’ concesso ad Open Fiber.

Il comunicato di Enel


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay