fbpx

A rischio per la formazione a distanza 1,6 milioni di studenti in Italia. Occorre fare qualcosa per portare computer e connessione ai meno abbienti

Dopo il decreto scuola approvato dal Consiglio dei Ministri, che fissa i termini della valutazione conclusiva degli studenti per l’anno scolastico in corso, la didattica a distanza non può ancor di più essere considerata una parentesi, ma al momento l’unica possibilità per i ragazzi di esercitare il proprio diritto allo studio.

Secondo Save the Children sono a  rischio 1,6 milioni di studenti finora esclusi dall’accesso alle lezioni online, che costituiscono quasi il 20% del totale (8,7 milioni).

La direttrice dei programmi Italia-Europa, Raffaela Milano, racconta:

Siano di fronte al rischio concreto di un forte aumento della povertà educativa, già tanto presente oggi nel nostro Paese. Oltre alla perdita di apprendimento, il mancato accesso alla didattica per i bambini e degli adolescenti che vivono nei contesti più svantaggiati si può tradurre nella perdita di motivazione e in un isolamento che facilmente può portare all’aumento della dispersione scolastica, che già oggi in Italia raggiunge ben il 14,5%. Chiediamo con urgenza al Ministero di procedere all’immediato aggiornamento dell’Anagrafe nazionale degli studenti perché vengano censiti tutti i bambini e ragazzi oggi disconnessi dalla loro classe e si attivi ogni sforzo per raggiungerli, perché nessun bambino sia lasciato indietro. Il sistema scolastico non può essere lasciato da solo in questo impegno, è necessario promuovere subito un patto di collaborazione tra scuole, famiglie, enti locali, terzo settore, organizzazioni locali di protezione civile, per fare in modo che tutti gli studenti oggi esclusi ricevano i dispositivi (pc o tablet) e dispongano di una connessione internet, investendo subito le risorse già stanziate e realizzando intese territoriali per l’accesso gratuito al wifi. Riteniamo necessario inoltre garantire, quando necessario, un accompagnamento personalizzato per quei bambini e ragazzi che ne hanno più bisogno, perché non hanno accanto familiari che possano sostenerli nei primi passi della didattica on line o hanno famiglie di origine straniera, prevedendo la figura di un tutor che affianchi i ragazzi nello studio, attraverso una stretta collaborazione tra scuole e terzo settore. Siamo certi che le reti associative e di volontariato sono pronte a sostenere fattivamente l’impegno delle scuole, anche attraverso questa disponibilità”.  connessioni gratuite ai bambini e ai ragazzi delle famiglie più in difficoltà, per consentire loro di seguire le attività scolastiche a distanza e partecipare ad altre attività educative al di fuori dal contesto scuola. Dispositivi che vengono accompagnati da guide e tutorial in più lingue rivolti alle famiglie per un uso sicuro e consapevole del web. Oltre ai tablet, viene anche distribuito materiale didattico e di gioco educativo, come libri, materiale per il disegno e puzzle, per i bambini più piccoli, mentre proseguono, attraverso le piattaforme web e le nuove tecnologie, anche le numerose attività educative extrascolastiche dei centri territoriali di Save the Children in tutto il Paese, dai Punti Luce ai centri Fuoriclasse contro la dispersione scolastica sino agli Spazi Mamme. Sostegno allo studio, laboratori ludico-didattici, musica, arte e disegno sono solo alcune delle tante attività extrascolastiche con le quali bambini e adolescenti, assieme agli operatori dell’Organizzazione, continuano a cimentarsi, anche a distanza, per prevenire la perdita dell’apprendimento.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay