fbpx

U-Mob Life un contest video sull’accessibilità e la mobilità sostenibile negli atenei italiani

L’Università di Bergamo ha lanciato un contest video sull’accessibilità e la mobilità sostenibile negli atenei italiani chiamato U-Mob Life. Il progetto finanziato dalla Commissione Europea ha l’obiettivo di promuovere il networking tra università per una mobilità più rispettosa dell’ambiente, economicamente efficiente e integrata.

L’Università degli studi di Bergamo, con il patrocinio della Rete delle Università per lo sviluppo sostenibile , promuove un concorso video a premi sull’accessibilità e la mobilità sostenibile nelle università italiane. L’obiettivo è dare l’opportunità alla comunità universitaria di mostrare il proprio punto di vista sull’accessibilità dei campus e sulle pratiche di mobilità sostenibile nelle università italiane.

I partecipanti dovranno realizzare una clip video sull’accessibilità e la mobilità nell’Università degli studi di Bergamo focalizzandosi sugli obiettivi di sviluppo sostenibile, sui problemi o vantaggi dei diversi mezzi di trasporto, sulle possibili soluzioni e sulla riduzione degli impatti.

Possono partecipare, singolarmente o in gruppo con un unico video, i membri della comunità dell’ateneo bergamasco (studenti, docenti, assegnisti, dottorandi e personale tecnico-amministrativo). Il video deve avere una durata compresa tra 1 e 3 minuti, deve essere registrato in un formato orizzontale e in .mp4 o .avi o .mov. La lingua impiegata per il parlato e i commenti scritti deve essere l’italiano o l’inglese. Saranno valutati il contenuto del video, il messaggio, la creatività nonché la qualità dell’immagine e del suono.

L’Università degli studi di Bergamo e i partner del progetto U-Mob Life potranno pubblicare i video sui propri canali social, in particolare YouTube, Facebook e Twitter.
La scadenza per partecipare al concorso è stata prorogata al 29 febbraio 2020


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.