La NASA ha presentato Aitken, il supercomputer green per riportare l’uomo sulla Luna

La NASA ha presentato il nuovo supercomputer, Aitken che si basa su un design modulare che richiede meno elettricità e potenza rispetto a quelli tradizionali. Aitken lavora ad una potenza massima di 3,69 petaflop ed ha 221TB di spazio di archiviazione: il supercomputer da 1.150 nodi e 46 mila core e si basa su un sistema HPE SGI 8600 che utilizza i processori Intel Xeon di seconda generazione con il Mellanox InfiniBand per il network.

Per abbassare la temperatura, il computer utilizza un sistema di circolazione dell’aria e dell’acqua” che gli consente di espellere rapidamente il calore. L’uso dei moduli per l’alimentazione ed il raffreddamento permetterà di risparmiare 2 milioni di chilowattora di energia ed oltre 3 milioni di galloni d’acqua nell’anno fiscale 2018.

Il nuovo supercomputer sarà utilizzato da oltre 1.500 scienziati ed ingegneri della NASA, che si avvarranno della sua potenza su progetti come lo sviluppo di un quadricottero più efficiente o per simulare l’interno del Sole e per la missione Artemis che riporterà l’uomo sulla Luna.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.