Innovazione Digitale al servizio della salute dei cittadini

Il 19 giugno si svolge a Torino presso il Molecular Biotechnolgy Center dell’Università degli Studi di Torino l’eHealth Ecosystem International Seminar, una giornata di studio ed approfondimento dedicata al tema dell’innovazione in Sanità nell’ambito del progetto europeo ECORIS3 quale risposta alle sfide che accomunano i sistemi sanitari di tutta Europa e quale strumento per migliorare la salute dei cittadini, l’efficienza e la produttività in ambito sanitario, lo sviluppo locale dei territori e la creazione di start up e imprese innovative.

L’innovazione per la salute rappresenta una delle principali sfide del Piemonte ed è dettata dai numerosi bisogni che i cambiamenti demografici e il progressivo arretramento del welfare richiedono. Le tecnologie digitali sono ormai una realtà dell’attuale società ed offrono l’opportunità di innovare completamente l’intero settore sanitario, ponendo il paziente al centro.

eHealth Ecosystem International Seminar fa parte del programma ecoRIS3 che vede la Città Metropolitana di Torino promotore e organizzatore per la parte italiana unitamente all’Incubatore d’Impresa dell’Università di Torino 2i3T che ha contribuito con le proprie expertise alla realizzazione dell’evento, alla Regione Piemonte, all’Università di Torino con il Molecular Biotechnology Center, al Bioindustry Park, all’Incubatore del Politecnico I3P, all’ASL TO3, al CSI Piemonte, al consorzio Top-ix e alla startup di 2i3T DIXIT.

I partner e i loro stakeholder saranno ospiti a Torino per due giorni, per il seminario pubblico del 19 mattina e per due study visit, una programmata nel pomeriggio del 19 presso l’incubatore 2i3T e alcuni laboratori del centro di biotecnologie dell’Università di Torino e la seconda, il mattino del 20, presso il Bioindustry park Silvano Fumero con la possibilità di dialogare con alcune startup e imprese tra cui Bracco Imaging S.p.A., Merck, Logosnet, Biotechware e K-Tree.

I partner internazionali coinvolti sono:
-Agenzia di sviluppo Fomento de San Sebastian, Spagna, nel ruolo di capofila
-Istituto di tecnologia di Cork, Irlanda
-CIM do AVE – Comunità intermunicipale di AVE, Portogallo
-Sunrise Valley – Business support organization di Vilnius, Lettonia
-Agenzia di sviluppo regionale Kainuun Etu ltd, Finlandia
-Vidzeme planning region, autorità regionale lituana
– Conferenza delle Città dell’Arco Atlantico

Le tecnologie, i prodotti e i servizi di ehealth offrono nuove opportunità per cambiare le pratiche cliniche, aumentare il benessere dei cittadini e potrebbero cambiare radicalmente il modo in cui i servizi sanitari e di assistenza sono forniti ai pazienti. Le trasformazioni prodotte dall’innovazione andranno a beneficio anche della sostenibilità dei sistemi sanitari, in particolare se abbinate ad un nuovo paradigma di gestione dell’assistenza sanitaria che abbraccia l’intera vita dei cittadini, dalla prevenzione alla partecipazione attiva degli anziani e dei pazienti cronici, passando attraverso la capacità di prevedere le situazioni patologiche e di personalizzare il trattamento (paradigma 4P).

Per realizzare sul territorio le buone pratiche obiettivo del progetto sarà necessario lavorare a diversi livelli tra cui quelli trattati nel seminario:

• sviluppare infrastrutture dati condivise;
• consentire ai cittadini di accedere in modo sicuro ai dati sanitari transfrontalieri;
• sviluppare tecnologie e soluzioni per rendere possibile un’assistenza realmente centrata sulla persona;
• sviluppare nuove modalità per “introdurre” l’innovazione digitale nei sistemi sanitari territoriali e nazionali.
Oggi, tuttavia, i cittadini non possono ancora beneficiare pienamente di tali innovazioni. La frammentazione del mercato, la mancanza di standardizzazione e la mancanza di interoperabilità tra i sistemi sanitari ostacolano questa trasformazione. Le questioni normative, la privacy, i rimborsi e i modelli aziendali pesano ancora sulla capacità di sviluppare soluzioni sostenibili.

Tali sfide devono essere affrontate a più livelli (piano regionale, nazionale ed europeo) e in stretta sinergia e collaborazione tra tutti gli attori coinvolti (autorità nazionali e regionali, operatori sanitari e sociali, industria, pazienti, fornitori di servizi, ricercatori e istituzioni dell’UE).

Il coinvolgimento attivo di tutte le parti è essenziale per riuscire a creare una “tripla vittoria” a vantaggio delle persone, dei sistemi sanitari e del mercato.

Per registrarsi:

Sito dei progetti europei https://www.interregeurope.eu/ecoris3/
Programma in allegato


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.