Circonomìa e CinemAmbiente insieme per ricordare il terremoto de L’Aquila

A dieci anni dal terremoto che devastò L’Aquila e i paesi limitrofi, Circonomìa – il Festival dell’economia circolare – e CinemAmbiente – International Environmental Film Festival – vogliono ricordare quei momenti drammatici e le loro conseguenze attraverso la presentazione di due opere recenti, il libro Nati alle 3 e 32. L’Aquila: cronache del dopo-terremoto, a cura del Comitato 3e32, e il cortometraggio Magnitudo, scritto e diretto da Carlo Grande.

Il libro Nati alle 3 e 32. L’Aquila: cronache del dopo-terremoto, che raccoglie il contributo di vari autori, nasce dall’esigenza di una contro-narrazione alla cornice della commemorazione istituzionale del decimo anno trascorso da quel terremoto. Il cortometraggio Magnitudo ci riporta all’Aquila grazie alle registrazioni delle voci di chi chiedeva disperatamente soccorso, con le immagini di distruzione colte dal lento procedere della cinepresa, e apre una profonda riflessione sul presente. Il giornalista Carlo Grande ritorna nella zona rossa, ancora off limits, e nei luoghi da dove allora aveva trasmesso la propria testimonianza.

L’appuntamento è per martedì 4 giugno, alle ore 17.00, presso il Circolo dei Lettori, in Via Giambattista Bogino 9. Alla presentazione interverranno: Stefano Ciafani, Presidente Legambiente, Roberto Della Seta, giornalista e Presidente della Fondazione Europa Ecologia, Mattia Lolli, curatore del libro, l’attrice Linda Messerklinger e il musicista Luca “Vicio” Vicini. La giornata prosegue poi dalle ore 20.00, al Cinema Massimo, dove verrà presentato il documentario “Storie di pietre” di Alessandro Leone sul terremoto del 2016 a Norcia.

Il programma dettagliato di Circonomìa 2019 è consultabile sul sito www.circonomia.it.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.