Le startup innovative in Italia sono più di 10mila secondo il report trimestrale di Mise, InfoCamere e Unioncamere

Nel primo trimestre del 2019 le startup innovative italiane hanno superato per la prima volta le 10 mila unità, assestandosi precisamente a 10.075 al 31 marzo 2019. Questi e altri aspetti del fenomeno delle startup innovative nella nuova edizione del rapporto di monitoraggio dedicato, con dati aggiornati al 1° trimestre 2019, realizzato congiuntamente da Mise e InfoCamere, con la collaborazione di Unioncamere.

Si tratta tipicamente di imprese giovani, costituite da meno di 5 anni e con almeno un socio under-35 nel 42,9% dei casi. Le startup innovative appartengono alla categoria delle micro-imprese. Solo 4 startup su 10 hanno almeno un dipendente, e anche queste ultime presentano in media non più di 3,1 addetti ciascuna, contro i 5,6 delle altre imprese di recente costituzione.
Le startup presentano compagini sociali più ampie: in media ciascuna startup ha 4,5 soci, contro i 2,1 riscontrati tra le altre nuove imprese comparabili. Il fatturato medio, ad esempio, supera appena i 150mila euro.

Vai alla barra degli strumenti