Aaron Swartz Day a Roma: per ricordare un uomo e la tutela della libertà d’espressione online

Si è svolto l’8 novembre 2018, a Roma, il primo Aaron Swartz Day, dedicato alla promozione della cultura libera attraverso Internet e al ricordo di un uomo diventato il simbolo nel mondo della lotta per la tutela della libertà d’espressione online.

Aaron Swartz Day è nato grazie a un’iniziativa di Maurizio Galluzzo assieme al coordinamento di aaronswartzday.org.

Il racconto della giornata

L’intervento di Flavia Marzano, assessore a Roma Semplice, ha portato all’attenzione lo sforzo dell’Amministrazione comunale sulla costruzione e promozione del software libero e della trasparenza della Pubblica Amministrazione.

Maurizio Galluzzo, ricordando che Aaron Swartz Day cade il giorno del compleanno di Aaron, ha posto l’attenzione su quanto diventi importante riflettere, soprattutto in un’epoca in cui l’informazione è pervasa da bufale, fake news e odio, e trovare luoghi e momenti in cui poter confrontarsi su queste tematiche.

Un supporto importante, nel panorama nazionale, viene dall’associazione per la nuova comunicazione PA Social, il cui presidente, Francesco Di Costanzo, ha raccontato l’impegno per scardinare il rapporto tra PA e cittadini attraverso l’utilizzo dei social media, cercando di aprire la mentalità del dipendente pubblico nei confronti dell’innovazione digitale e creando dei tavoli tematici su vari temi ed in particolare sull’educazione al digitale.

Fulvio Sarzana ha raccontato alla platea la storia di Aaron Swartz, delle sue battaglie e di come il mondo della rete sia cambiato nel corso degli anni affrontando il tema del diritto d’autore e delle leggi che lo “tutelano”.

Si è parlato anche di rischi della rete sul fronte della condivisione di contenuti sul web con Marco Scialdone che ha ricordato che da 20 anni si cerca di controllare, con leggi e normative, i contenuti presenti su Internet, a cui si è legato Antonio Pavolini per ricordare come in questi anni non si parli di neutralità della rete ne di libero accesso alla stessa portando come esempio i social come accentratori di attenzione e controllo attraverso la politica gli algoritmi.

L’intervento di Carlo Infante ha ampliato il concetto di cultura digitale e analizzato le logiche dei grossi brand e di come queste abbassino il livello di consapevolezza della gente che viene trascinata perdendo capacità critica.

Salvatore Iaconesi e Oriana Persico si sono concentrati sul fatto che tutte le azioni sulla rete generano dati che sono gli elementi centrali per la vita dell’individuo e su come Internet nasce per essere una struttura per connettere ma è diventata, nel tempo, una struttura che divide per classi.

Bisogna partire dal presupposto che i diritti digitali sono diritti, ha detto Francesca De Benedetti ripercorrendo la storia di Aaron e leggendo due versioni diverse di articolo giornalistico sulla sua morte.

Ha chiuso il primo Aaron Swartz Day Giuseppe Nenna parlando di fake news e incitamento all’odio, affermando che è necessario cercare di costruire un ambiente adatto ad interazioni sostenibili.

Il comune denominatore di questo evento e dei prossimi che verranno organizzati è il confronto tra persone e lo scambio di informazioni per favorire la cultura e l’educazione digitale.

L’Audio della giornata


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay