Seguici su

Innovazione

Open Innovation Summit 2018 a Torino il 20 e 21 settembre

Si svolge a Torino la seconda edizione di OIS Open Innovation Summit presso Open Incet il 20 e 21 settembre 2018 dopo la prima edizione che si è tenuta a Saint Vincent

OIS intende esplorare i fattori abilitanti (people, policy, technology) delle Entrepreneurial Cities, intese come città in grado di promuovere innovazione, crescita inclusiva e di competere a livello globale. Il programma prevede la presenza di esperti internazionali in grado di offrire una panoramica su quelle che sono le condizioni di sistema e le leve che le città utilizzano per aumentare la loro capacità di promuovere innovazione, crescita inclusiva e competere a livello globale.

Nella mattinata del 20 settembre sarà possibile partecipare al workshop Social innovation for sustainable urban development, organizzato dalla Città di Torino nell’ambito del Pon Metro con rappresentanti di città italiane ed europee, istituzioni UE, organizzazioni e reti internazionali e comunità di innovazione sociale. Un confronto sulle opportunità offerte dalla nuova programmazione di fondi strutturali europei in tema innovazione sociale.

La lingua ufficiale dell’evento è l’inglese. E’ previsto un servizio di traduzione in italiano.

Il PROGRAMMA OIS OPEN INNOVATION SUMMIT

20 September (14:00 – 21:00) + Social event
13.00 – 14.00: REGISTRATION & WELCOME COFFEE
FIRST SESSION14.00 – 14.30: WELCOME AND GREETINGS
The opening session will host the key actors behind the event and their welcome to the participants; will introduce the objectives for the event and the agenda for the two days.

SECOND SESSION
14.30 – 16.00: Ecosystems 4.0: companies, society, human capital
The second session will offer a view of what skills and competences will be required by human capital in the future labour market, and how that can support cities in boosting their innovation ecosystems to face international competition.
Chairperson: Giuseppe Ciccarone, FGB
Speakers: Enrica Bosani, I4.0 Program PMO Whirpool EMEA; Jeffrey Brown, Manager Future of Work & Artificial Intelligence Bertelsmann Foundation North America; Gualtiero Fantoni, Full Professor University of Pisa; Fabrizio Porrino, Senior Vicepresident Affair FacilityLive; Giacomo Silvestri, Digital strategy, Innovation & demand management ENI; Isidro Laso, Head of Start Up Europe; Terence Hogarth, Senior Adviser Fondazione G Brodolini

16.00 – 16.30: coffee break
THIRD SESSION
16.30 – 19.00 The City as a Lab
Cities in Europe play a relevant role as “broker of innovation” and the “living lab” approach is seen as successful methodology to enable the creation of “Vibrant” local ecosystems to support innovation and local development in relevant sector such as ICT and the data economy.Seen as a key-factor already within actual NOP Metro 2014-2010 (Axis 1 – Digital Agenda and Axis 3 Social innovation ) the issue is also at stake for the next EU programming period 2021 – 2027.
The session will host two connected panels hosted by the City of Turin. The first panel aims at exploring the “City Lab” model through a discussion involving international organizations, experts and European cities that are experimenting with the model. The second panel will engage actors from Turin’s innovation ecosystem on their potential contribution to the development of the City Lab model.
Chairperson: CITY OF TURIN

16.30 – 18.00 PANEL 1 – City Lab: international experiences and models
Chairperson: Paola Pisano, City of Turin
Speakers: Zsuzsanna Bódi, Director ENoLL – European Network of Living Labs; Hanna Niemi Hugaerts, Program Director – IoT – Forum Virium Helsinki; Prof Giovanni Merlino Università di Messina; Francesco Molinari, Innovation Expert, Project Manager Designscapes “Design-enabled Innovation in Urban Environments”; Fernando Vilarino – Chair Enoll – Barcelona Library Living Lab

18.00 – 19.00 PANEL 2 – Turin’s City Lab: engaging the local ecosystem
Chairperson: Paola Pisano, City of Turin
Speakers: Luciano Albanese, Business Development and KSY Account – Sales Nord Ovest TIM; Robert Hausler, Manager Business Development & Innovations Mercedes-Benz Consulting; Massimo Martinotti, Head of Project Management IG/GT, Italdesign; Barbara Pralio, Technology Manager Torino Wireless; Emanuele Rossetti, CEO Makr Shakr (Carlo Ratti Associates); Fabio Sgaragli, Head of Innovation FGB; Lorenzo Vinci, Federal Commettee Executive Member Banca Etica
After the end – 21.00 Social Event

21 September (9:00 – 15:00)
09.00: WELCOME COFFEE
FOURTH SESSION (Upon invitation only)
09.30 – 13.30 DIALOGUES
Chairperson: FGB
The fourth session of the Summit will be organised in 3 parallel workshops dedicated to specific topics. The goal of the dialogues is to spark new initiatives that can contribute to advance Turin’s capacity to be an entrepreneurial city. Each dialogue will start with a thematic input by the Chairs, and will continue with a highly interactive, facilitated discussion where “no one is an expert” and all participants contribute in equal ways to the outcome of the workshop. After the event an output will be produced summarising the key elements of the dialogues, the output will be published by FGB within its “Working Paper” series and promoted internationally.
Topics:
People
New skills for new jobs
It is critical for social cohesion, for the sustainability of our social models and for stronger democratic institutions that rapid technological change is effectively managed so as to maximise the benefits and minimise the negative effects. This includes equipping our citizens at all ages with the tools and capacities to participate fully and successfully in the digital transformation. The workshop will analyse the impact of these developments and discuss options for new initiatives at the city level to respond to these challenges.
Keynote speaker: Cesare Onestini, Director ETF
CO-CHAIR: Terence Hogarth, Senior Adviser Fondazione G. Brodolini
CO-CHAIR: Jeffrey Brown
Policy
The City as a Lab
The distinctive feature of entrepreneurial cities is their function of promoting the capacities of their respective economic ecosystems in the face of intensified competition in the global economy. In this context, the city of Turin is promoting the creation of a new policy based on the “city as a lab” model, developing system conditions for attracting innovations that can be tested and scaled using the city as an experimental ground. The workshop will engage interested stakeholders that can support the city of Turin in designing and implemenring the policy.
CO-CHAIR: Paola Pisano, Città di Torino
CO-CHAIR: Fabio Sgaragli, Head of Innovation, Fondazione G. Brodolini
Technology
Connective ecosystems
Connecting ecosystems internationally can bring sustainability. Cross-border activities can include: connecting tech entrepreneurs with e.g. potential investors, business partners, accessing skills and services helping startups soft land in new international markets. The dialogue will bring together ecosystems builders and leaders who want to work to connect local tech startup ecosystems and support cross-border activities in the Mediterranean area. Particular focus will be placed on stimulating partnerships between scaleups and corporates with a view to procurement, mergers or acquisitions.
CO-CHAIR: Isidro Laso, Head of Startup Europe
CO-CHAIR: Fabrizio Porrino, Senior Vicepresident Affair FacilityLive
FIFTH SESSION
12.45 – 13.30: Dialogues report back and closing remarks
The closing session of the Summit will serve the purpose of reporting back on the dialogues’ outcomes and it will be the opportunity to draw general conclusions and share the lessons learned during the Summit.
Chairperson: CITY OF TURIN
Rapporteurs: Chair or co-chairs from each dialogue
13.30 – 15.00 NETWORKING LUNCH


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Eventi

a Milano al Castello Sforzesco dal 14 al 16 giugno il Wired Next Fest

Torna a Milano al Castello Sforzesco il 14, 15 e 16 giugno il Wired Next Fest il più grande evento a partecipazione gratuita in Italia dedicato all’innovazione e alle tecnologie digitali. . (altro…)


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

In Evidenza

Cultura e sostenibilità: l’impegno di UCCA per la transizione green

 

Se è vero che il cambiamento verso un futuro sostenibile necessita anzitutto di un cambiamento culturale, è anche vero che ad oggi non è più possibile pensare a un’offerta culturale che non tenga conto nella sua attuazione delle sfide della sostenibilità.  

Come può nel concreto il comparto culturale sostenere la transizione green e diventare attivatore di cambiamento? Un interrogativo aperto a cui UCCA – Unione dei Circoli Cinematografici Arci sta provando a dare una risposta concreta attraverso il progetto “Ambiente e cultura per il cambiamento: la transizione verso nuovi luoghi dell’audiovisivo” sostenuto dall’UE – Next Generation nell’ambito dell’avviso TOCC “Capacity building per gli operatori della cultura per gestire la transizione digitale e verde”. 

UCCA Aps è un’associazione nazionale di promozione della cultura cinematografica attiva dal 1967 e riconosciuta dal Ministero della Cultura e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che associa circa 180 cineclub in tutta Italia. Il prototipo di circolo UCCA ha ben poco a che spartire con la classica sala cinematografica: è uno spazio informale, spesso accuratamente arredato con materiali di risulta, pensato per e adibito a ospitare eventi culturali ad ampio spettro e interdisciplinari, che coniugano il cinema con live-act, performance, dj-set, reading, in un flusso ininterrotto di suggestioni rivolte a stimolare e soddisfare qualsiasi curiosità intellettuale.

“Ambiente e cultura per il cambiamento: la transizione verso nuovi luoghi dell’audiovisivo” rappresenta un percorso di crescita collettivo della rete, reso possibile dall’utilizzo di metodologie e pratiche partecipative, quali focus group e world cafè, che porterà alla realizzazione di una proposta condivisa di linee guida e buone pratiche per i circoli del cinema che intendono affrontare la transizione verde.

Ne abbiamo parlato con gli ideatori del progetto.

 

Da quali esigenze e riflessioni nasce il progetto “Ambiente e cultura per il cambiamento: la transizione verso nuovi luoghi dell’audiovisivo”?

Il progetto nasce dalla riflessione in corso negli anni recenti sulle trasformazioni che hanno investito la fruizione cinematografica (la crisi delle sale, l’aumento del consumo individuale di audiovisivi etc) e di conseguenza le trasformazioni che hanno affrontato e stanno affrontando alcuni dei nostri circoli, anche con strategie diverse fra loro. Accanto a ciò, il tema politicamente che ha raggiunto i primi posti in agenda è la crisi climatica, su cui si sono attivate le ultime generazioni di attivisti – tema che non possiamo ignorare. 

Le nostre basi operano principalmente in degli spazi (che fanno spostare le persone, consumano energia, producono rifiuti) il cinema è fatto essenzialmente di proiezioni (che consumano energia): non vogliamo rinunciare né ai nostri spazi né alle nostre proiezioni per essere a impatto zero, ma vogliamo individuare, insieme ai nostri operatori/trici e a degli esperti che ci stanno accompagnando, le modalità per mantenere le nostre attività e ridurre il nostro impatto. 

Con che modalità coinvolgete i circoli cinematografici? Quali sono i loro feedback finora?

Ai circoli e ai dirigenti si chiede non solo di partecipare e iscriversi ma di portare le proprie esperienze, anche icasticamente condividendo durante gli incontri del progetto dei materiali pubblicitari e tutto ciò che può rappresentare le azioni svolte, sia dentro che fuori l’ambito della transizione ecologica. Ogni spunto, spesso sottovalutato o non visto nell’ottica del progetto, può essere invece utile per provare a generare un’azione di intelligenza collettiva che trova gli opportuni suggerimenti che ci portano a ragionare nell’ottica della transizione verde partendo da ciò che già si è. I feedback dalle operatrici e dagli operatori coinvolti sono molto lusinghieri tanto è vero che laddove possibile e previsto alcune persone stanno scegliendo di seguire più appuntamenti. In particolare viene apprezzata la dimensione di rete del progetto e la tematica sulla quale si concentra che è già al centro del dibattito e della riflessione delle nostre basi associative.

Quali sono i principali vantaggi che i circoli cinematografici possono ottenere attraverso la partecipazione al progetto?

I vantaggi sono di due tipi. Vi sono vantaggi diretti rispetto alla tematica affrontata, ovvero quella della transizione ecologica, rispetto alla quale le operatrici e gli operatori coinvolti sentivano e percepivano diverse esigenze. Il bisogno di essere formati e informati, la necessità di provare a sperimentare e a ricercare insieme delle soluzioni comuni e condivise che diverranno poi patrimonio di tutta la rete Ucca. In maniera indiretta questi incontri rafforzano poi la coesione e quel meccanismo di scambio e conoscenza tra le basi della rete Ucca e tra operatori e operatrici e vengono visti anche come la possibilità, specie per quei territori più “marginali”, che non a caso sono stati al centro della strategia e del piano operativo degli incontri, di poter essere al centro di un grande dibattito e di una grande riflessione che è politica e organizzativa insieme.

Quali sono i prossimi appuntamenti?

I prossimi appuntamenti del progetto ci vedranno impegnate e impegnati nell’individuazione di strategie, interne ed esterne, organizzative e di tipo comunicativo che ci permettano di far compiere alle nostre basi dei passi avanti decisivi verso la graduale transizione verde delle nostre pratiche e dei nostri spazi. In particolare il 29 marzo a livello nazionale saremo collegate in un world cafe online, mentre il 7 aprile saremo ad Agrigento per un focus group sempre sui temi del progetto. Ancora il 20 aprile un altro appuntamento nazionale online e nel mese di maggio chiuderemo il cerchio andando finalmente a scrivere il nostro “manifesto green” il quale sarà il frutto di tutte le riflessioni e gli spunti raccolti durante gli incontri di questi mesi. Non prima di aver attraversato le città di Bari, Napoli, Carbonia e Ferrara.

 

 


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Idrogeno

Coradia Stream il primo treno a Idrogeno inizia le sue sperimentazioni

Il primo treno Coradia Stream alimentato ad idrogeno ha lasciato lo stabilimento Alstom di Savigliano per raggiungere quello di Salzgitter, in Germania, ed essere sottoposto ai primi test statici con l’idrogeno e test dinamici a bassa velocità.

Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Suggerimenti per te

Seguici via Whatsapp

Iscriviti alla nostra Newsletter

Suggerimenti

Ultimi Articoli

Suggerimenti per te

Covering Climate Now

Suggerimenti per Te

Startup on Air

Startup Onair

Suggerimenti

CO2WEB