Seguici su

Digitale

La Banda Ultralarga in Piemonte arriva entro il 2020 : i punti critici della realizzazione

Sarà Open Fiber a realizzare, con 284 milioni di euro di investimento pubblico, la rete a banda ultralarga in Piemonte in 1.150 Comuni coinvolti nelle aree bianche”, quelle a fallimento di mercato, per 1 milione 300 mila persone raggiunte, 900 mila abitazioni e 110 mila imprese servite, oltre seimila chilometri di lunghezza della rete. Open Fiber ha infatti vinto a giugno 2017 il secondo bando nazionale varato da Infratel con le ulteriori dieci Regioni dopo le cinque comprese nel primo affidamento di inizio gennaio 2017.

Nel corso degli incontri di ANCI e UNCEM Piemonte e delle occasioni di confronto organizzate sul territorio, sono emerse necessità e opportunità che dovranno essere tenute presenti dagli Enti locali, da Open Fiber e Infratel, in vista dell’avvio dei primi lavori. In particolare:

ANCI e UNCEM auspicano un rapporto diretto e continuo con Infratel e con Open Fiber nei prossimi mesi e da oggi al 2020, al fine di agevolare la progettazione e la realizzazione degli interventi. Le Associazioni degli Enti locali favoriscono un dialogo necessario e imprescindibile con i Comuni e i livelli sovracomunali, le Unioni di Comuni e le Unioni montane per definire progettazioni e modalità di intervento, nonché consenso sociale, animazione del territorio, promozione degli obiettivi. Il confronto tra Associazioni e concessionario deve essere efficace, al fine di non vedere calati dall’alto progetti non condivisi dalle Amministrazioni, che stanno firmando in questi mesi le convenzioni operative con la Regione e Infratel.

È molto importante il rispetto dei tempi. Entro il 2020 i lavori devono essere conclusi e i fondi utilizzati – europei e statali – tutti rendicontati. Per questo i Comuni sono già stati chiamati a firmare le convenzioni operative. Analoghi accordi sono stati auspicati e fatti da Infratel con Province, Ferrovie Italiane, Anas, Soprintendenze… al fine di accorciare notevolmente i tempi di intervento.

Le informazioni ufficiose relative agli interventi che verranno eseguiti entro il 2020 sono positive in particolare per i territori montani. Annunciato l’uso di linee aeree e meno scavi, ma soprattutto la volontà di raggiungere tutte le “case sparse” (ca. 600mila in Piemonte, in borghi alpini e frazioni, per le quali Uncem e Anci hanno da sempre fatto particolare pressione) anche con tecnologie wireless. Open Fiber avrebbe inoltre previsto di portare ovunque i 100 mbs di velocità (e dunque non solo i 30 mbs minimi): una scelta che le Associazioni degli Enti locali condividono e ritengono fondamentale.

Sarà importante l’uso del ribasso d’asta del bando nazionale per potenziare le reti di collegamento tra Comuni, finora mancante. Connettere tra loro Comuni è decisivo al fine dello scambio di dati e del “dialogo” tra i sistemi informativi, auspicato da Anci e Uncem, vettore di collaborazione e rafforzamento dell’interlocuzione tra Enti, al fine di migliorare la fruizione dei servizi da parte di cittadini e imprese. Positivo anche l’uso di una parte del ribasso d’asta – come annunciato dal Ministro De Vincenti – per l’avvio di un programma di voucher che agevolino l’accesso ai servizi.

Il digital divide è un problema articolato e complesso, in particolare per le aree interne del Piemonte e del Paese. Non vi è solo il problema di internet a bassa velocità, non solo la difficoltà nella trasmissione dati. Con la Regione (ma anche con Infratel, Open Fiber, E-Distribuzione, Mise), Anci e Uncem vogliono affrontare al più presto i temi relativi al miglioramento delle strutture per le comunicazioni televisive e della telefonia mobile. Le “tre sfere” del digital divide devono essere viste congiunte e non separabili. La fibra ottica e il piano BUL devono consentire l’arrivo di soluzioni tecnologiche innovative anche per tv e telefonia.

Il piano banda ultralarga, in Piemonte e in tutt’Italia, prevede la realizzazione, gestione e manutenzione dell’infrastruttura di rete. Gli operatori di telecomunicazioni presenti sul mercato, grandi operatori e operatori locali, dovranno poi effettuare l’attivazione del servizio fino all’utenza finale. Le Associazioni auspicano sin d’ora un’analisi del mercato e degli interessi delle aziende Telco, sia da parte della Regione (in accordo con Anci e Uncem), nonché da parte di Open Fiber e Infratel. La fibra posata non può e non deve “restare spenta”.


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading
E tu cosa ne pensi?

Digitale

Continuano a crescere i pagamenti cashless in Italia: +35,5% nel 2023

I pagamenti cashless continuano a crescere in tutta Italia: nel 2023 i pagamenti digitali crescono in tutto lo Stivale del +35,5%, mentre lo scontrino medio cashless diminuisce del -8,1% rispetto al 2022, passando da €40,3 a €37. (altro…)


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Digitale

Ritorna a Torino l’11 e il 12 aprile 2024 Deegito Turin Digital Festival

Ritorna  per l’11 e il 12 aprile 2024 la quinta edizione di Deegito – Turin Digital Festival. L’evento rappresenta un’opportunità straordinaria per esplorare le nuove frontiere della tecnologia, dell’innovazione e della cultura digitale. (altro…)


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Digitale

Agcom ha approvato le linee guida per gli influencer

Agcom ha approvato le linee guida che mirano a garantire che gli influencer rispettino le disposizioni del Testo unico sui servizi di media audiovisivi in particolare sulla trasparenza delle comunicazioni commerciali. (altro…)


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Suggerimenti per te

Seguici via Whatsapp

Iscriviti alla nostra Newsletter

Suggerimenti

Ultimi Articoli

Suggerimenti per te

Covering Climate Now

Suggerimenti per Te

Startup on Air

Startup Onair

Suggerimenti

CO2WEB