Seguici su

Digitale

A Torino un Master in Intelligenza Artificiale realizzato con le aziende

E’ nato a Torino un Master di II livello in Intelligenza Artificiale, grazie all’interazione fra Università di Torino, Unione Industriale e Regione Piemonte, finanziato con fondi europei. Per due anni, 15 laureati saranno assunti dalle aziende con il contratto di Apprendistato come studenti-lavoratori che cercheranno di raggiungere un’eccellenza formativa, ma anche rispondere alle esigenze dell’azienda che li ha assunti. 

Il Piemonte è depositario di una lunga tradizione in ambito AI, che parte con il gruppo di Intelligenza artificiale dell’Olivetti negli anni ’90 e prosegue ancor oggi con la nuova laurea in “Intelligenza Artificiale e sistemi” del Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino, che ospita uno dei più numerosi gruppi di ricerca in AI in Italia.

l master inizierà nell’autunno 2017 e durerà 2 anni, ed è rivolto a studenti con laurea magistrale, non solo in informatica, ma anche di ingegneria, fisica, matematica, economia, ecc. Nei due anni, i lavoratori assunti con contratto di apprendistato, mentre lavorano, frequenteranno 400 ore di lezione, tenute da docenti universitari ed esperti dal mondo dell’industria, e faranno 800 ore di tirocinio in azienda seguiti da tutor universitari. Gli studenti seguiranno corsi su Human Language Technologies, Deep Learning, Machine Learning, Neural Network, Big Data Analytics, Multi-agent Systems, ma anche su Information Ethics per prendere consapevolezza dei rischi portati da tali tecnologie.

La formazione di esperti in Intelligenza Artificiale è una delle necessità più forti sentite dalle aziende di tutto il mondo, destinata ad aumentare in modo esponenziale. L’Intelligenza Artificiale, dopo la crisi degli anni ’80, è diventata una delle tecnologie d’avanguardia e più promettenti in molti settori: dai social network alla fabbrica intelligente, dai personal assistant alle selfdriving cars, tanto da diventare anche fonte di preoccupazioni per i cambiamenti che porterà nella società.

I motivi del nuovo successo dell’AI sono l’enorme disponibilità di dati, messi dagli utenti sul web o raccolti tramite sensori collegati a Internet, nuovi algoritmi di apprendimento automatico non supervisionato e l’aumento delle capacità di calcolo grazie all’High performance computing.  La richiesta di professionalità con competenze in AI è crescente a livello mondiale: il mercato dell’AI raggiungerà nel 2022 il valore di 16 miliardi di dollari .

Il responsabile del master è la prof.ssa Cristina Baroglio mentre il coordinatore generale è il Prof Matteo Baldoni entrambi del Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino.  Per informazioni scrivere a: master-ai chiocciola di.unito.it


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Digitale

Dal 17 febbraio 2024 è entrato in vigore il Digital Services Act Europeo

A partire dal 17 febbraio 2024 è iniziata l’applicazione del Digital Service Act DSA ovvero del “Regolamento (UE) 2022/2065 del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 ottobre 2022 relativo a un mercato unico dei servizi digitali e che modifica la direttiva 2000/31/CE” che ha introdotto nell’ordinamento europeo delle norme volte a garantire un ambiente online sicuro, prevedibile e affidabile, in cui i diritti fondamentali degli utenti dei servizi digitali siano efficacemente tutelati e l’innovazione sia agevolata, contrastando la diffusione di contenuti illegali online e i rischi per la società che la diffusione della disinformazione o di altri contenuti illeciti o nocivi può generare.

Le principali misure previste sono:

  • Trasparenza nella moderazione dei contenuti e nuovi strumenti per le segnalazioni
  • Trasparenza di termini e condizioni
  • Sistemi interni di gestione dei reclami
  • Risoluzione extragiudiziale delle controversie
  • Segnalatori attendibili
  • Trasparenza sulla pubblicità online e divieti specifici nel caso di utilizzo di dati sensibili o di minori
  • Trasparenza dei sistemi di raccomandazione
  • Tracciabilità degli operatori commerciali nei mercati online
  • Misure di attenuazione dei rischi sistemici

Il DSA è entrato in vigore nel novembre 2022.

La normativa sui servizi digitali si applica a tutti i fornitori di servizi intermediari a partire dal 17 febbraio 2024.

Dal 25 agosto 2023, il DSA è applicabile già alle piattaforme di dimensioni molto grandi e ai motori di ricerca online di dimensioni molto grandi, con oltre 45 milioni di utenti attivi nell’UE (il 10% della popolazione europea), designati dalla Commissione europea (VLOP e VLOSE).

Il DSA ha istituito una struttura di governance complessa che prevede la stretta cooperazione tra la Commissione europea e le autorità nazionali, per garantire l’applicazione, il monitoraggio e la vigilanza degli obblighi:

  • la Commissione ha la competenza esclusiva sull’applicazione del DSA e la vigilanza su VLOP e VLOSE in relazione agli obblighi supplementari ad essi imposti;
  • a livello nazionale il Coordinatore dei servizi digitali (Digital Services Coordinator – DSC) è responsabile della vigilanza, dell’applicazione del Regolamento nello Stato membro ed esercita funzioni di coordinamento delle altre autorità nazionali competenti;
  • il DSA ha istituito anche il Comitato europeo per i servizi digitali, organo indipendente costituito dai DSC e presieduto dalla Commissione europea, con compiti di consulenza e assistenza per l’applicazione coerente del Regolamento e la cooperazione efficace tra DSC e Commissione.

La normativa sui servizi digitali contiene regole per i servizi di intermediazione online, che milioni di europei utilizzano quotidianamente. Gli obblighi dei diversi operatori online corrispondono al loro ruolo, alle loro dimensioni e al loro impatto sull’ecosistema digitale.

Le piattaforme online e i motori di ricerca di grandi dimensioni comportano rischi particolari per la diffusione di contenuti illegali e i danni che possono arrecare alla società. Sono previste norme specifiche per le piattaforme che raggiungono più del 10% dei 450 milioni di consumatori europei. L’elenco delle piattaforme designate è disponibile alla pagina Normativa sui servizi digitali: piattaforme online e motori di ricerca di dimensioni molto grandi
Le piattaforme online riuniscono venditori e consumatori, come mercati online, app store, piattaforme dell’economia collaborativa e piattaforme dei social media.
I servizi di hosting includono i servizi cloud e di webhosting (anche piattaforme online).
I servizi di intermediazione offrono infrastrutture di rete: fornitori di accesso a Internet e registrar di nomi di dominio (compresi i servizi di hosting).


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Digitale

Dal 9 aprile 2024 anche Prime Video in Italia avrà la pubblicità

Dal 9 aprile 2024 anche Prime Video avrà la pubblicità. Per non averla occorrerà pagare un supplemento di 1,99€ al mese.

Questo è il messaggio ricevuto dai clienti Prime

Gentile cliente Prime, Ti contattiamo per informarti di una novità relativa alla tua esperienza su Prime Video. A partire dal 9 aprile 2024, i film e le serie TV di Prime Video includeranno un numero limitato di annunci pubblicitari. Questa novità ci permetterà di continuare ad investire in contenuti di qualità e di aumentare questi investimenti nel tempo e di conseguenza supportare il mantenimento della qualità e quantità dei contenuti inclusi in Prime Video. Puntiamo ad avere un numero significativamente inferiore di annunci pubblicitari rispetto alla televisione lineare e ad altri servizi di streaming. Non c’è alcuna modifica all’attuale prezzo del tuo abbonamento Prime. Puoi cancellare il tuo abbonamento senza costi aggiuntivi o vedere la data del tuo prossimo rinnovo visitando il tuo account qui.
Offriremo anche una nuova opzione senza pubblicità pagando un supplemento di 1,99€ al mese.


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Digitale

Continuano a crescere i pagamenti cashless in Italia: +35,5% nel 2023

I pagamenti cashless continuano a crescere in tutta Italia: nel 2023 i pagamenti digitali crescono in tutto lo Stivale del +35,5%, mentre lo scontrino medio cashless diminuisce del -8,1% rispetto al 2022, passando da €40,3 a €37. (altro…)


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Suggerimenti per te

Seguici via Whatsapp

Iscriviti alla nostra Newsletter

Suggerimenti

Ultimi Articoli

Suggerimenti per te

Covering Climate Now

Suggerimenti per Te

Startup on Air

Startup Onair

Suggerimenti

CO2WEB