fbpx

Una Task Force ministeriale per arginare l’hate speech per studiare il fenomeno dell’odio online

È stato firmato a palazzo Chigi un decreto ministeriale che istituisce una task force per studiare il fenomeno dell’odio online e arrivare a delle conclusioni per contrastarlo.

Sociologi, giornalisti, professori universitari, avvocati si riuniranno al ministero dell’Innovazione per un’attenta analisi  dell’hate speech e “individuare caratteristiche, mappare i possibili strumenti tecnologici di contrasto, identificare le modalità con le quali i gestori delle piattaforme possono contribuire a limitarne l’impatto sulla società nel rispetto dei principi costituzionali”, spiega il governo dopo la sigla del provvedimento firmato dai ministri per l’Innovazione e la Giustizia e il Dipartimento per l’Editoria della Presidenza del Consiglio. In tre mesi il gruppo di lavoro stilerà una relazione conclusiva contenente i risultati dell’analisi e una o più proposte concrete per contrastare l’odio online.

Il gruppo di lavoro, coordinato dall’avvocato Guido Scorza, sarà composto a titolo gratuito da sedici esperti esterni: Stefano Epifani, Giovanni Boccia Artieri, Luca De Biase, Sonia Montegiove, Martina Pennisi, Anna Masera, Ilaria Sotis, Massimo Mantellini, Carlo Blengino, Juan Carlos De Martin, Giovanni Ziccardi, Giovanna Cosenza, Sara Bentivegna, Walter Quattrociocchi, Paolo Iabichino e Rosy Russo.

Per la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, è “un passo in avanti importante che testimonia l’intenzione del governo di conoscere e studiare un fenomeno complesso prima di valutare l’opportunità di qualsiasi intervento regolamentare. Assistiamo quotidianamente a episodi di violenza verbale online che ledono i più elementari diritti delle persone minacciando le potenzialità del web”.

È venuto il momento di agire per il titolare della Giustizia, Alfonso Bonafede, che dal nuovo organismo si aspetta anche “proposte per contrastare in maniera efficace un fenomeno che sta trovando purtroppo sempre più spazio sui social e la rete, spesso con conseguenze negative anche nella vita reale”.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay