Anonymous all’attacco dei siti governativi in Russia

Il collettivo internazionale di hacker e attivisti Anonymous ha scatenato una cyber-guerra contro Vladimir Putin dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.
Il gruppo ha spiegato in un video di oltre tre minuti diffuso sui suoi canali social i motivi dell’operazione denominata ‘OpRussia’ e la sua posizione nei confronti del presidente russo.

Nel video si rivendicano attacchi informatici contro la rete propagandistica russa e molti siti del governo di Mosca.  In qualità di attivisti, il collettivo afferma che non rimarrà inattivo mentre le forze russe continuano ad uccidere persone innocenti che cercano di difendere la propria patria.

Anonymous ha rivendicato di aver reso irraggiungibili circa 300 siti internet di compagnie, banche e media statali russi. Tra i siti colpiti quelli dei colossi energetici Gazprom, Lukoil e Rosneft e quello dell’agenzia stampa governativa Tass.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay