Il primo giorno del clickday per ottenere il Bonus Mobilità: diffusi problemi al servizio. Erogati più dei 3/4 dei fondi stanziati

E’ stato un clickday molto contrastato quello per ottenere il Bonus Mobilità . Il sito web è stato irraggiungibile per molti utenti con fino a 600 mila persone in coda e attese anche di 6 ore prima di arrivare al momento di compilare la domanda. A questo punto molti cittadini hanno avuto il problema di utilizzare la SPID con diffuse problematiche per quelli che utilizzavano i servizi delle Poste.

Al mattino del giorno dopo l’inizio dell’iniziativa sono stati erogati più dei 3/4 dei fondi stanziati pari a 215 milioni. Occorre fare attenzione perchè truffatori hanno messo online un sito buonomobilità.it con la a accentata, che è un fake. Il sito corretto a cui accedere è buonomobilita.it.

Il buono mobilità è un contributo pari al 60% della spesa sostenuta fino a un massimo di 500 euro per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica come monopattini, hoverboard e segway.

Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha commentato così la prima giornata
Oggi è stata la giornata di avvio del bonus mobilità. Alle ore 19.30, la Sogei, la società gestita dal Ministero dell’Economia e Finanze che gestisce il portale, ci comunica che sono stati emessi 35.714 buoni e 68.556 rimborsi richiesti. Quindi più di 104 mila persone.
Con un’affluenza di 3000 contatti al minuto! Nessuno, neanche chi gestisce questi servizi ed è abituato ad affluenze record, poteva immaginarlo.
E quindi, numerosi problemi da risolvere, tra cui la lentezza del sistema e, in alcuni casi, dover ricominciare daccapo dopo lunghe attese. Nel pomeriggio ho sentito l’amministratore delegato di Sogei e quello di Poste, con i quali sono in continuo e costante contatto, per far affrontare con prontezza questi problemi. A tutti dico: collegatevi con calma, anche i prossimi giorni. Abbiamo risorse a sufficienza per tutti. Non serve fare corse: appostiamo anche ulteriori risorse.
Aggiornamento del 5 novembre : i fondi attualmente disponibili sono terminati
La dotazione di risorse del «Programma sperimentale buono mobilità» per l’anno 2020, pari a euro 215 milioni di euro, somma sino alla cui concorrenza la Legge riconosce il diritto al beneficio, è terminata nell’erogazione dei rimborsi e nella prenotazione dei buoni.

Il Ministero dell’Ambiente considera strategiche le politiche di incentivo alla mobilità sostenibile ed in particolare alla mobilità dolce che consente di soddisfare le esigenze di mobilità in ambito urbano con minimi o nulli impatti ambientali. Per tali motivi il Ministero dell’Ambiente è impegnato nel reperire ulteriori risorse da appostare per l’annualità 2020 del Programma sperimentale buono mobilità.

Pertanto, quanti abbiano effettuato acquisti di beni e servizi incentivati dal Programma tra il 4 maggio 2020 e il 2 novembre 2020 e non abbiano ottenuto il rimborso per mancanza di risorse, sono invitati a conservare i relativi documenti contabili.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay