Circonomia: il Festival dell’economia circolare torna dal 25 maggio al 5 giugno 2019

Torna dal 25 maggio al 5 giugno 2019 CIRCONOMÌA, il Festival dell’economia circolare e delle energie dei territori. La quarta edizione si aprirà sabato 25 maggio a Pollenzo, con la premiazione dei “Green Heroes” presso l’Università di Scienze Gastronomiche che vedrà la partecipazione di Alessandro Gassmann ideatore insieme al Kyoto Club dell’iniziativa che premia i personaggi o le aziende che si sono distinte in campo ambientale.

I numerosi eventi che compongono il programma del Festival si rivolgono a un pubblico non solo di addetti ai   lavori, ma a tutti i cittadini consapevoli che la “green economy” è la via maestra per dare senso e futuro all’idea di progresso.

L’ambizione di CIRCONOMIA è mettere in scena l’incontro tra buona economia e ambiente sano simboleggiato per l’appunto dall’economia circolare. Economia “circolare” significa produrre beni e servizi reintegrando   negli ecosistemi (biodegradabilità) o rivalorizzando economicamente (riutilizzo, riciclo, recupero) i materiali che residuano dal processo produttivo: materiali che invece nell’economia “lineare” diventano rifiuti.

Ma l’economia circolare è molto di più che azzerare o comunque minimizzare la produzione di rifiuti: è l’immagine più appropriata ed eloquente di una visione dell’economia radicalmente rinnovata, che supera il conflitto tradizionale tra interesse economico e interesse ambientale e la stessa logica di un’economia a ridotto impatto ambientale. Nella dimensione circolare economia e ambiente non sono più termini tra loro incompatibili e nemmeno interessi da comporre sulla base di reciproche rinunce. Sono piuttosto, o meglio possono diventare, due declinazioni complementari di una più larga e per l’appunto “circolare” nozione di benessere.

Questi gli appuntamenti e i protagonisti principali di Circonomìa 2019:

  • Sabato 25 maggio all’Università di Pollenzo (mattina), Alessandro Gassmann incontrerà i “green heroes”, persone e imprese scelte dal “Kyoto Club” come “campioni italiani” dell’economia circolare;
  • Mercoledì 29 maggio a Cuneo il workshop CircOilEconomy del Conou, il Consorzio nazionale olii usati, con le imprese sulla gestione sostenibile degli olii lubrificanti usati;
  • Giovedì 30 maggio ad Alba presso Ceretto Vini un pomeriggio di confronto e formazione sull’economia circolare come tema sempre più centrale nella responsabilità sociale e nella comunicazione delle imprese; in collaborazione con Fima (Federazione italiana media ambientali) e con l’Ordine dei giornalisti del Piemonte;
  • Venerdì 31 maggio a Bra (mattina) Giovanna Melandri, Presidente dell’Human Foundation e Christophe Debien, Direttore del’Institut National de l’Economie Circulaire in Francia incontreranno i giovani di “FridayForFuture”;
  • Sempre il 31 maggio ad Alba (pomeriggio) tavola rotonda sull’impegno concreto delle imprese piemontesi verso l’economia circolare, con tra gli altri Giuliana Cirio direttrice di Confindustria Cuneo, Catia Bastioli Ceo di Novamont, Giovanna Melandri e altri imprenditori piemontesi;
  • Sabato 1 giugno a Novello con un evento dedicato all’economia circolare del vino; nel pomeriggio ad Alba “Letture circolari”: in piazza Duomo personaggi della cultura, del mondo ambientale della politica leggono brani dal Pinocchio di Collodi, nelle librerie di Alba presentazioni di libri su temi ambientali
  • Martedì 4 giugno a Torino in collaborazione con il Festival “Cinemambiente” giornata dedicata a “Terremoti e ricostruzioni”: nel pomeriggio (Circolo dei Lettori) presentazione del cortometraggio “Magnitudo” di Carlo Grande e del libro “nati alle 3e32” sul terremoto dell’Aquila, la sera al Cinema Massimo presentazione del documentario in concorso “Storie di pietre” di Alessandro Leone sul terremoto del 2016 a Norcia; partecipano gli autori e il presidente di Legambiente Stefano Ciafani;
  • Mercoledì 5 giugno, Giornata Mondiale dell’Ambiente, incontri promossi in collaborazione con Politecnico di Torino, Università di Torino, Environment Park: la mattina ((aula magna Lingotto del Politecnico) su come misurare l’economia circolare, nel pomeriggio (aula magna campus Luigi Einaudi dell’Università) sui contenuti sia sociali che ambientali degli “Sdg”, gli obiettivi di sviluppo sostenibile proclamati dall’Onu; tra i partecipanti l’economista Marco Frey, il sociologo Domenico De Masi, Laura Cutaia ricercatrice di Enea, il giornalista Filippo Solibello.

Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.