Seguici su

Massa Critica

COP28 spiegata ai non addetti: cos’è e quali sono gli obiettivi della Conferenza

La prossima Conferenza delle Parti numero 28, COP28 UAV, United Arab Emirates organizzata dall’UNFCCC, United Nations Convention on Climate Change si tiene all’Expo City di Dubai da giovedì 30 novembre a martedì 12 dicembre 2023.

Ma di che parliamo a proposito di COP ?

Che cosa significa COP? 

Con l’acronimo COP (Conference of Parties) ci si riferisce alla conferenza annuale dei Paesi che hanno sancito la Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici. Si tratta del principale accordo internazionale in tema di clima e cambiamenti climatici, che riunisce ben 197 Paesi firmatari, diverse organizzazioni regionali e attori non statali. Il trattato che sta alla base di questa conferenza è stato firmato a Rio de Janeiro nel 1992 in seguito all’identificazione di alcuni processi biofisici ad alto rischio ambientale: la desertificazione, la perdita della biodiversità e il cambiamento climatico. Oggi, anche se da un lato viene mantenuta l’attenzione su tutte e tre queste condizioni, la terza è di certo quella più conosciuta e trattata. La conferenza, che viene organizzata ogni anno in una città diversa, è giunta quest’anno alla sua 28ª edizione e si svolgerà a Dubai tra il 30 novembre e il 12 dicembre.

Cambiamento climatico: un problema internazionale

Nel 1995 si è tenuta a Berlino la prima Conferenza. Questa è una tappa fondamentale perché rappresenta la prima volta in cui i Pesi si sono riuniti a discutere e occuparsi del riscaldamento globale a livello internazionale, nonostante non siano stati raggiunti veri e propri accordi, durante questo primo incontro si è deciso di avviare un monitoraggio sullo stato del clima mondiale per avere una visione più chiara ed evidente dell’entità del problema.

Di fatto dunque l’importanza di COP1 sta per lo più in una presa di posizione e di consapevolezza da parte dei Paesi di fronte ai cambiamenti climatici, per la prima volta percepiti come un problema reale bisognoso di coesione e soluzioni concrete.

Accordo di Parigi: per la prima volta accordi vincolati 

Dal 1995 si fa un salto di vent’anni prima di una soluzione davvero concreta. Infatti la COP del 2015, anno in cui la Conferenza si è riunita a Parigi, si registra come una tappa fondamentale a cui ci si rifà ancora oggi. Qui, si è raggiunto e stipulato un accordo passato alla storia con il nome di Accordo di Parigi, in cui per la prima volta si sono raggiunti e concordati alcuni compromessi vincolati in direzione del contrasto ai cambiamenti del clima: in particolare ci si impone di limitare il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C , possibilmente limitandolo a 1,5°C. Dall’Accordo di Parigi si potrebbe dire che è questo scopo e il focus principale della Conferenza.

COP28: cosa succederà? 

Le due settimane di Conferenza sono ricche di eventi e appuntamenti che si propongono di unire una vasta gamma di enti (giovani imprese, investitori, comunità in prima linea, popolazioni indigene) e lavorare insieme verso alcune soluzioni specifiche al fine di limitare il riscaldamento globale a 1.5°C. Grazie al processo di revisione e di valutazione dell’andamento e l’attuazione dell’Accordo di Parigi (il cosiddetto Global Stocktake) si può monitorare l’azione a sostegno del clima: si parte da qui di solito per identificare le lacune e per capire dove intervenire per raggiungere l’obiettivo comune.

 

 


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Ambiente

Una mappa della qualità dell’aria in tempo reale del nord Italia e della Pianura Padana

Il sito della svizzera IQAir azienda di tecnologia per la qualità dell’aria, specializzata nello sviluppo di prodotti per il monitoraggio della qualità dell’aria e per la pulizia dell’aria, riporta una classifica delle principali città più inquinate del mondo.

Lo stesso sito ospita una mappa aggiornata in tempo reale dei diversi monitor di qualità dell’aria in cui si può avere importanti informazioni in tempo reale sulla qualità dell’aria del nord Italia e nella Pianura Padana.

La diffusione dei monitor di qualità dell’aria a basso costo sponsorizzati e ospitati da cittadini, ricercatori, sostenitori della comunità e organizzazioni locali hanno dimostrato di essere uno strumento prezioso per ridurre le disuguaglianze nelle reti di monitoraggio dell’aria in tutto il mondo. Queste stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria indipendenti rivelano un’esposizione sproporzionale all’inquinamento dell’aria dannosa tra gruppi vulnerabili e sottorappresentati.

Nel 2022, oltre la metà dei dati sulla qualità dell’aria del mondo è stata generata dagli sforzi della comunità di base. Quando i cittadini vengono coinvolti nel monitoraggio della qualità dell’aria, vediamo un cambiamento di consapevolezza e lo sforzo congiunto per migliorare la qualità dell’aria si intensifica. Abbiamo bisogno di governi per monitorare la qualità dell’aria, ma non possiamo aspettarli.  Troppe persone in tutto il mondo non sanno che stanno respirando aria inquinata. I monitor di inquinamento atmosferico forniscono dati concreti che possono ispirare le comunità a richiedere il cambiamento e tenere conto degli inquinatori, ma quando il monitoraggio è irregolare o ineguale, le comunità vulnerabili possono essere lasciate senza dati su cui agire.

 


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

In Evidenza

Laghi di Plastica anche nelle Alpi e Prealpi trentine e lombarde

Microplastiche, frammenti e residui di polietilene sedimentano anche nei laghi in alta e altissima quota: questa una delle considerazioni più preoccupanti che emergono dai primi risultati della ricerca effettuata sui sedimenti prelevati sulle spiagge di 14 laghi alpini e subalpini trentini e lombardi e condotta da AICA (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) in collaborazione con la Cooperativa E.R.I.C.A. e l’Università degli Studi di Milano – Dipartimento Scienze e Politiche Ambientali ha condotto nel corso dell’ultima edizione del Keep Clean And Run -l’eco maratona più lunga al mondo – svoltasi tra aprile e maggio dello scorso anno. Durante l’evento è stata condotta una campagna di campionamenti sui sedimenti delle spiagge di 14 laghi alpini e subalpini, i cui risultati sono stati pubblicati nel dossier intitolato “Laghi di Plastica”, consultabile sul sito https://www.envi.info/it/laghi-di-plastica/ , e che confermano quanto il problema delle microplastiche sia sempre più importante e interessi anche gli ecosistemi lacustri. (altro…)


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

App

Amiat e la Città di Torino lanciano la nuova app Iren Ambiente per gestire i servizi ambientali

Amiat e la Città di Torino hanno presentato la nuova app Iren Ambiente nata per informare e supportare gli utenti in tutte le attività legate ai servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti che l’azienda realizza sul territorio. (altro…)


Google NewsRicevi le nostre ultime notizie da Google News - SEGUICI


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini per favorire l'attivazione di quanti condividono aspirazioni nuove e innovative su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation, salute.
.Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci concretamente attraverso Paypal o Satispay. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay


Continue Reading

Suggerimenti per te

Seguici via Whatsapp

Iscriviti alla nostra Newsletter

Suggerimenti

Ultimi Articoli

Suggerimenti per te

Covering Climate Now

Suggerimenti per Te

Startup on Air

Startup Onair

Suggerimenti

CO2WEB