WikiLeaks, respinto il ricorso contro l’estradizione di Assange negli Stati Uniti

La Corte Suprema del Regno Unito ha respinto il ricorso in appello contro l’estradizione di Julian Assange negli Stati Uniti. Lo ha reso noto WikiLeaks in un tweet (dove rimanda alla pagina web dontextraditeassange.com contro l’estrazione del giornalista).

Il caso ora passa alla ministra degli Interni del Regno Unito, Priti Patel. Nel frattempo, Assange ha reso noto che il 23 marzo si sposerà con la fidanzata Stella Morris nel penitenziario di Belmarsh.

In Usa, ricorda il Fatto Quotidiano in un articolo, Assange rischia “una pesantissima condanna per aver contribuito a diffondere documenti riservati contenenti anche informazioni su crimini di guerra commessi dalla forze americane in Iraq e Afghanistan”.

“Difendere Assange, fino all’ultimo respiro”. Vincenzo Vita, titola così la sua rubrica settimanale sul Manifesto, dove si legge:

Il temuto viaggio di Assange oltreoceano potrebbe essere senza biglietto di ritorno. L’accusa, in base ad una legge sullo spionaggio del 1917, ha chiesto 175 anni di reclusione. Una condanna a morte di fatto attende l’imputato, che ha trascorso sette anni da rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra e altri tre nel penitenziario londinese di Belmarsh, la Guantanamo inglese.

 


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay