fbpx

TikTok rende il comizio di Trump un vero flop: finte prenotazioni a Tulsa

Le finte prenotazioni e i video virali su TikTok sono stati la prova di un flop che ha colto di sorpresa Trump. Doveva essere il primo comizio dopo il lockdown per il Tycoon

Un flop per colpa di TikTok

Doveva essere un comizio in grande stile o in pompa magna per rilanciare la sua immagine dopo gli insuccessi rivelati dagli ultimi sondaggi, ma per Trump il palco di Tulsa si è trasformato in un incubo. La presenza di sostenitori decisamente sotto le attese sarebbe il risultato dall’azione virale di migliaia di adolescenti iscritti a TikTok che si sono registrati all’evento, prenotando i biglietti, per poi disertare. Uno scherzo perfettamente riuscito, ma dalle forti ripercussioni sull’immagine di Trump.

Il comitato elettorale del capo della Casa Bianca, guidato da Brad Parscale, ha dichiarato di aver ricevuto oltre un milione di richieste di biglietti (solo 19 mila i presenti) e ha accusato i manifestanti di aver bloccato l’accesso ai metal detector e impedito alle persone di partecipare. Notizia però smentita dai presenti. Lo staff ha anche annullato senza preavviso l’appuntamento all’aperto che era stato programmato nel centro di Tulsa, senza fornire spiegazioni. Le immagini pubblicate sui social media hanno però mostrato poche persone nell’area esterna.

Tulsa, supporters of President Donald Trump 

Leggi anche:La Pazza idea di Trump di chiudere Twitter e i social

Non si è fatto attendere il velenoso tweet della giovane deputata democratica, ma che ama definirsi socialista e radicale, Alexandria Ocasio Cortez: “Sei stato beffato da una folla di ragazzini-troll che ha inondato la tua campagna con false prenotazioni per farti creder che in pieno Covid ci fosse un milione di persone pronta a venirti a vedere” ha scritto rivolgendosi direttamente a Trump.

L’idea di boicottare il primo comizio presidenziale post-Covid19 sarebbe partita da una docente di 51 anni, Mary Jo Laupp che, 10 giorni fa, ha postato un video su TikTok proponendo ai suoi follower di iscriversi all’evento di Tulsa senza poi andarci.

Il risultato è che il video diventato immediatamente virale, ma i responsabili della campagna di Trump, nonostante fossero a conoscenza del video, lo hanno palesemente sottovalutato.

Tecnicamente i biglietti prenotabili erano comunque illimitati e l’ingresso al palazzetto sarebbe dipeso solo dall’ordine di arrivo.

Non solo più Twitter nella politica americana, ma ora anche TikTok

Il social cinese TikTok della Bytedance entra nella politica americana a gamba tesa (fino ad ora era considerato solamente il social dei teenagers) e della generazione Z che ricomprende i nati a partire dalla seconda metà degli anni ’90. Non è una buona notizia per la politica trumpiana perché un social cinese è ancora meno controllabile e influenzabile di quanto lo siano quelli americani. Secondo perché i giovani della generazione Z sarebbero particolarmente ostili contro gli “incitatori all’odio” che trovano terreno fertile nella politica trumpiana.

La seconda corsa alla Casa Bianca per Trump sembra sempre più ostica, ma il Tycon ha già dimostrato di essere capace di cambiare i pronostici.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay