fbpx

Il crack Wirecard e le conseguenze per i clienti italiani di Sisalpay

II gruppo tedesco Wirecard ha avviato le procedure per l’insolvenza come annuncia la società: “Il cda di Wirecard ha oggi deciso di presentare al Tribunale di Monaco competente una richiesta per l’apertura di un procedimento di insolvenza per il rischio di incapacità di pagamento e sovraindebitamento”.

Wirecard AG è una società tedesca di tecnologie e servizi finanziari fondata nel 1999 e con sede principale ad Aschheim, vicino a Monaco. che offre soluzioni per i pagamenti elettronici, la gestione dei rischi e l’emissione di carte di credito. Wirecard AG era quotata dal 18 settembre 2006 alla Borsa valori di Francoforte.

Il 18 giugno 2020 il suo titolo è crollato in Borsa del 70% per un ammanco contabile di 1,9 miliardi di euro emerso quando il revisore dei conti EY si e’ rifiutato di certificare il bilancio 2019 di Wirecard. Il ceo e fondatore Markus Braun si è dimesso ed è stato arrestato su richiesta della Procura di Monaco di Baviera e rilasciato dopo il pagamento di una cauzione di 5 milioni di euro.

Braun è sospettato di avere gonfiato i conti della società fin dal 2002 per renderla attraente ad investitori e clienti. Wirecard, ha 5.800 dipendenti in 26 Paesi, e’ la prima societa’ del Dax 30 a dichiarare l’insolvenza. Molti avvicinano la situazione di  Wirecard al modello dello scandalo finanziario che travolse la Parmalat qualche anno fa.

In Italia la situazione ha portato conseguenze ai clienti Sisalpay che hanno visto i pagamenti elettronici con la carta respinti e i prelievi contanti bloccati.

Sisalpay ha pubblicato da poco una nota sulla situazione su Facebook

Gentili Clienti, come probabilmente appreso dagli organi di stampa, Wirecard, società tedesca leader mondiale nei servizi finanziari e tecnologici, è oggi al centro della cronaca per motivi che hanno sorpreso sia il mercato che tutti i partner globali, noi compresi che come SisalPay|5 non abbiamo alcuna responsabilità su quanto accaduto al nostro fornitore.
L’autorità di vigilanza bancaria inglese (FCA) ha bloccato preventivamente l’operatività di tutte le carte Wirecard a livello mondiale e di conseguenza anche le vostre carte con brand SisalPay.
Ci scusiamo per gli inconvenienti che questa situazione vi sta arrecando e siamo in campo in prima persona per contenere i disagi verso i nostri Clienti, il nostro primo interesse.

Nei prossimi giorni, infatti, vi contatteremo per trasferire il saldo direttamente su una nuova carta prepagata, emessa in partnership con Banca 5 – Gruppo Intesa Sanpaolo, affinchè possiate tornare velocemente ad effettuare pagamenti in tutta tranquillità oppure ricevere indicazioni sulle modalità, per voi più sicure e convenienti, di accredito o rimborso del saldo presente sulle vostre carte.
La vostra sicurezza è una priorità per SisalPay|5 e siamo a completa disposizione per ogni domanda e necessità.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay