fbpx

Gli insegnamenti di Adriano Olivetti sono ancora molto attuali

Poliedrico ed eclettico, imprenditore, ma anche uomo di cultura, politico ed editore. La figura di Adriano Olivetti è famosa in tutto il mondo e i suoi insegnamenti sono sempre più attuali.

La sua attenzione per il sociale

“[…] io voglio che lei capisca il nero di un lunedì nella vita di un operaio. Altrimenti non si può fare il mestiere di manager, non si può dirigere se non si sa che cosa fanno gli altri”

Così disse al giovane Furio Colombo quando l’azienda era diventata già un colosso famoso in tutto il mondo.    Adriano Olivetti, subito dopo la laure in ingegneria chimica, iniziò nel 1924 un apprendistato come operaio nell’azienda del padre.

Dopo un lungo viaggio negli Stati Uniti che gli offrì l’opportunità di visitare le fabbriche più avanzate d’america, si sensibilizza ad un nuovo modo di gestione del personale. Una volta tornato in Italia decide di studiare e progettare una modernizzazione dell’Olivetti.

I dipendenti vengono visti da lui prima dal punto di vista umano piuttosto che produttivo con una serie di innovazioni dal punto di vista gestionale.

Viene così introdotta un’organizzazione decentrata del personale,  la razionalizzazione dei tempi e metodi di montaggio e lo sviluppo della rete commerciale in Italia e all’estero. Grazie a questo entusiasmo e a questa spinta innovativa, di lì a poco avvia anche il progetto della prima macchina per scrivere portatile che uscirà nel 1932 con il nome di MP1.

MP1 Olivetti
L’urbanistica

Dopo esser stato nominato Direttore Generale nel 1932, avvia ad Ivrea la progettazione e costruzione di nuovi edifici industriali, uffici, case per dipendenti, mense, asili, dando origine ad un articolato sistema di servizi sociali.

In particolare, nel 1937 dà l’avvio alla costruzione di un quartiere residenziale per i dipendenti, su progetto degli  architetti Figini e Pollini (il futuro padre del pianista Maurizio) e riduce l’orario di lavoro da 48 a 45 ore settimanali, a parità di salario, in anticipo sui contratti nazionali di lavoro.

 

 

 


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay