L’Estonia vuole lanciare l’Estcoin la prima cripto-moneta di una nazione europea

L’Estonia , la repubblica baltica considerata la nazione più avanzata digitalmente in Europa, potrebbe diventare il primo paese al mondo a disporre di una sua cripto-moneta l’Estcoin che dovrebbe servire a finanziare un ulteriore sviluppo della sua infrastruttura digitale. La proposta degli Estcoins è arrivata da Kaspar Korjus direttore esecutivo del programma che in Estonia ha portato alla la residenza digitale meglio nota come e-Residency.

Secondo Korjus: “Nessun altro paese è così vicino a sviluppare sia la tecnologia sia il quadro legale che permetterebbe di introdurre e gestire in modo sicuro dei crypto-asset commerciabili a livello globale. Le identita’ digitali sicure usate dagli e-residenti sono il meccanismo ideale per commerciare in modo sicuro crypto-asset in un ambiente digitale affidabile e trasparente. Le monete non possono essere contraffatte e il controllo del governo significa che non possono essere usate per attività illegale. Gli Estcoins potrebbero essere anche accettate come pagamento sia per i servizi pubblici che privati e eventualmente funzionare come una moneta affidabile usata a livello globale”.

Gli Estcoins dovrebbero essere riservati per ora ai partecipati al programma e-Residency, che prevede la possibilità di concedere la cittadinanza elettronica a tutti i cittadini del mondo. Gli Estcoins potrebbero essere gestite dalla Repubblica di Estoni e essere accessibili a chiunque nel mondo attraverso una Initial coin offering.

L’ Offerta di moneta iniziale è uno strumento non regolamentato di crowdfunding dato che i fondi raccolti attraverso le Estcoins dovrebbero essere gestiti da una partnership pubblico-privato e usati per contribuire a costruire la nuova nazionale digitale.

Il Presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi ha però sancito che “Nessun Paese può introdurre una propria moneta”.

La residenza digitale in Estonia permette attraverso la carta d’identità e lo smartphone di accedere a tutti i servizi pubblici e ai loro pagamenti, dato che il governo ha creato un’infrastruttura digitale pervasiva. Nel 2015 lo stato ha deciso di aprire questa possibilità al resto del mondo in modo che imprenditori possano fondare un’azienda in Estonia con facilitazioni dal punto di vista burocratico. Si fa l’application online, si paga la quota di 50 euro e poi si procede con l’identificazione.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay