Che cosa sono le SPAC e perché se ne parlerà sempre di più

Gli investitori più esperti sanno sicuramente cosa sono le SPAC perché, molto probabilmente, hanno guadagnato molto grazie a questi veicoli nell’ultimo periodo

Come funzionano le SPAC

La quotazione tramite Spac è molto utilizzata ultimamente dalle aziende perchè è meno burocratica della quotazione tradizionale. In sintesi la Spac è un veicolo di investimento quotato, che ha 24 mesi per acquisire o effettuare una fusione con una società privata non quotata, detta “target”. I momenti fondamentali per le SPAC sono due:  la quotazione in borsa della società che ha solo cassa, che è il veicolo di investimento, e la fusione con la società privata target chiamata Business Combination, che avviene nel corso dei 24 mesi successivi alla quotazione. La società target, al completamento della fusione con la SPAC, risulta essere quotata in borsa raggiungendo un risultato complessivo sostanzialmente uguale a ciò che sarebbe la quotazione tramite IPO classica.

I tre attori della SPAC

Il primo attore è lo sponsor, chiamato anche promotore, ed è fondamentale perché gli investitori spesso aderiscono all’iniziativa basandosi anche sull’affidamento che ripongono nei manager che compongono lo sponsor e nello storico delle loro imprese. Nella fase costitutiva i membri dello sponsor si assumono il completo rischio dell’iniziativa. Se gli sponsor non hanno pattuito un’acquisizione entro la scadenza del termine, essi perdono completamente il capitale sociale di avviamento, di norma pari al 3% della raccolta della SPAC in sede di quotazione. Inoltre, i promotori sono molto esposti dal punto di vista reputazionale: se arrivano alla scadenza dei 24 mesi senza una business combination di successo rischiano di non essere più credibili per operazioni future. Come remunerazione del rischio finanziario e reputazionale i promotori godono di un incentivo economico che tipicamente scatta al momento della business combination e che oggi sempre più prevede un allineamento d’interessi tra promotori e investitori.

Dopo la quotazione inizia la ricerca dell’azienda detta target, il secondo attore della SPAC, e una volta trovata la “prescelta”, si passa all’approvazione da parte delle due aziende dell’operazione di business combination. In caso di esito positivo della votazione, vi è l’eventuale perfezionamento della fusione con l’azienda target oppure, in caso di esito negativo, la SPAC potrà portare in esame altre società target fino al decorrere della scadenza dei 24 mesi. Nel caso si arrivi a scadenza senza una fusione ci sarà lo scioglimento della SPAC e la restituzione dei capitali agli investitori, il terzo attore del veicolo.

La SPAC comporta vari aspetti positivi per gli investitori. Gli investitori hanno una protezione al ribasso in quanto hanno la possibilità di riavere indietro il loro capitale al 100% nel caso scelgano di recedere in sede di Business Combination e anche nel caso in cui la SPAC dovesse essere liquidata a scadenza.

Le SPAC sono tornate di moda, ma ci sono da anni

Le SPAC esistono da almeno 15 anni, soprattutto negli Stati Uniti, dove nel 2020 il mercato è arrivato a 78 miliardi di dollari di SPAC quotate in borsa. Inizialmente non ebbero il successo attuale,  ma ora a la febbre da SPAC sta arrivando anche in Europa.

In Italia possiamo fare l’esempio di Illimity ,la banca di Corrado Passera, che nasce come SPAC ed è stata la seconda più grande d’Europa.

Fisker
Le migliori SPAC del 2020
  • Fisker, azienda che produce auto elettriche si è quotata tramite SPAC e il suo valore è passato da 10 dollari a 24 dollari per poi ritracciare attorno ai 15 dollari.
  • Arrival ha fatto una business combination con CIIG MERGER ed è passata da 10 dollari a 36 dollari.
  •  Xl Fleet si è fusa con Pivotal ed è un’azienda che converte le auto tradizionali in auto elettriche.
  • Virgin Galactic ha fatto la business combination con IPOA di Chamath Palihapityia.
Le 26 SPAC di Chamath Palihapityia

Chamath Palihapitiya, celebre investitore originario dello Sri Lanka, ha riportato in auge le SPAC partendo proprio da IPOA del fondo Social Capital che ha reso pubblica la Virgin Galactic, ma non è l’unica perchè Palihapitiya aveva in mente di fare 26 SPAC per rendere pubbliche altrettante compagnie.

Attualmente ha completato la fusione anche il veicolo IPOB con l’azienda di compravendita immobiliare OpenDoor e IPOC con Clover Health mentre sono quotate, ma ancora senza business combination definitiva, IPOF, IPOD e IPOE.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay