L’Inattuale: Fare blogging con la curation

Inizia la condivisione e la collaborazione fra Massa Critica e il canale di curation Inattuale. Un modo indiretto di reinventare il blog. Mentre digito questo titolo non posso non riflettere sulla sua bruttezza se vista da un amante della lingua di questo paese, tuttavia dobbiamo fare i conti con un’infinità di melting pot non solo linguistici, ma anche tecnico-concettuali di un’epoca che contrae più significati impliciti in una sola espressione.

Il giornalismo è fra le prime discipline ad aver dovuto fare i conti con questo cambiamento. È un giornalismo sempre più di “riporto” e sempre meno di inchiesta e chi legge deve fare i conti necessariamente con un condizionamento che porta sempre meno a pensare e sempre più a subire l’influenzamento di massa.
L’inattuale è un progetto che esiste da un po’ di tempo e che ha come obiettivo, non solo quello di dare spazio all’informazione pensata filtrando quella di moda, ma anche di riabituare le persone a riflettere di più sulla critica delle notizie di quanto non ci venga imposto dal sistema mediatico.
Intanto, recuperando il dizionario, capiamo meglio la parola: inattüale – Che manca di attualità, che non risponde alle condizioni, alle esigenze del momento, o è in contrasto con esse”. Il termine ricorda molto il titolo di un libro incompiuto di Nietzsche che voleva avviare un “reverse engineering” dell’encyclopedie illuminista nel senso di un’anti-modernità, un ridimensionamento del “nuovo” come “dittatura del progresso” come prescrizione. Una pratica quanto mai indispensabile nei tempi di Internet.

Selezionare gli scritti, nella fattispecie gli articoli, su questa base rieducativa o, se preferiamo, stilistica è fare giornalismo – per meglio dire, blogging – usando il materiale già disponibile nella sovrabbondanza della rete. Chiaramente, si tratta di un’operazione arbitraria dove l’autorialità sta nella scelta più che nella composizione: questo è un cambiamento importante che proprio Internet ci consente.

Ecco un esempio di contributo di Inattuale

E i relativi commenti su L’Inattuale a proposito

Inattuale ha poche ma precise regole riportate nel canale Telegram da cui trae origine:

I criteri della pubblicazione comportano che possa essere presentato di tutto al di fuori di: “marchette,  shopping, storie di battibecchi. sport,  gossip,  cronaca nera, verde, blu …  , partitica, polemiche di moda, quello che trovi ovunque.

Le eccezioni sono consentite quando alcuni di questi argomenti sono tirati in ballo dall’obiettivo primario della segnalazione (che ovviamente dev’essere differente da quanto su detto).
Rivolgendosi a parlanti italiano, le lingue straniere trovano spazio solo in casi eccezionali come quello di un argomento non trattato (o non visto) in italiano o di un autore significativo su un tema di competenza che sia diverso da quelli sopra elencati.
Gli articoli sono proposti dagli amministratori del canale cosa che si può diventare facendone richiesta. Ma anche senza questo passaggio per proporre un articolo è sufficiente inserirlo in commento o nel gruppo di discussione “L’inattuale a proposito”

Perché Inattuale approda su Massa Critica? Le ragioni sono diverse e, oltre alla presenza fra gli amministratori del canale di alcuni redattori del magazine, lo stesso gioco di parole presente nella testata – quello di conseguire una soglia di influenza del pensiero verso una dimensione del rispetto delle persone e del pianeta con i suoi esseri (non solo umani) e quello di risvegliare un pensiero critico riguardo agli eventi che stiamo vivendo – è decisamente coerente con le logiche di curation del canale. Grazie alle potenzialità offerte da Telegram, le notizie del canale sono allineate con un gruppo di discussione dove poterle commentare e, come si è detto, suggerirne di nuove in rispetto dei pochi principi sopra elencati. La novità sta anche nell’integrazione di strumenti differenti, quelli della pagina web, del messaging e, poco alla volta, dello shortcasting (podcast audio e video brevi, della durata media di un messaggio Telegram, Whatsapp, TikTok e simili).

Va da sé che si tratta di una sperimentazione che nutre grandi aspettative, non solo da parte della redazione di Massa Critica, ma soprattutto dalla qualità dei suoi lettori con cui speriamo di riuscire a raccontare una storia di cambiamento comune.

nell’immagine Max Stirner, nume tutelare di Inattuale


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter e via Youtube.