fbpx

DigitalMeet torna ad Alba con la tecnologia al servizio dell’ambiente

È tempo di DigitalMeet: torna anche ad Alba il più grande festival italiano dedicato all’alfabetizzazione digitale di privati e imprese. Nell’ambito dell’evento nazionale che si svolge dal 22 al 27 ottobre in molte città della penisola, Alba si prepara ad accogliere la sua “versione”, promossa volontariamente da un gruppo di professionisti della comunicazione e del digitale del territorio. Appuntamento per venerdì 25 ottobre dalle 16.30 alle 18.30, all’Apro, in strada Castelgherlone, 2/A (sala Slizza).

Tema di quest’anno: la tecnologia al servizio dell’ambiente.

A discuterne, speaker d’eccezione tra cui alcuni studenti di Informatica dell’Università del Piemonte Orientale che preparano CleanAir, app per monitorare la qualità dell’aria. Intelligenza artificiale al servizio della salute delle persone per rilevare e prevedere i livelli di inquinamento atmosferico in una precisa area geografica, in tempo reale e aggiornato. L’intervento, dal titolo “CleanAir Project, machine learning per il monitoraggio ambientale”, vedrà la partecipazione dei giovani startupper Matteo Cosentino, Marco Dossena, Christopher Irwin, Alessandro Abluton e Manuel Ivoli.

A seguire, Daniele Marsero, responsabile tecnico di Veltis di Alba che, in collaborazione con Legambiente, tramite l’uso di data analytics, cioè analisi dei dati, di solito a disposizione delle grandi aziende, ha individuato soluzioni a supporto dell’ambiente per liberare le spiagge dai rifiuti e migliorane aspetto e salute.

In Veltis – spiega Marsero – ci occupiamo di Business Intelligence e Analisi Dati in ambito aziendale, ma spesso ci piace affrontare analisi su temi sociali e ambientali. La scorsa primavera abbiamo deciso di affrontare il problema dei rifiuti in spiaggia e siamo partiti dagli Open Data del Marine Litter Watch Database per approdare infine sul progetto italiano “Beach Litter”. È così che abbiamo conosciuto Vittoria e Stefania di Legambiente.”

“I dati raccolti da tutti i volontari del progetto “Beach Litter”, su territorio nazionale, sono stati preziosi per le nostre analisi – dice Marsero: Abbiamo potuto approfondire la distribuzione della plastica e degli altri rifiuti, sia per area geografica, che per superficie. I risultati analizzati permettono ora di intraprendere decisioni utili a livello turistico-ambientale e fanno risaltare punti deboli dai quali partire per nuove raccolte dati dal prossimo anno. Oggi gli Open Data e i Big Data sono sempre più importanti perché rappresentano un patrimonio dal quale possiamo innescare scelte più consapevoli e più celeri. L’Italia ha bisogno di affrontare i problemi ambientali con dati reali, concreti, e progetti scientifici di grande valore sociale: per questo il primo ringraziamento va a Legambiente che da anni porta avanti questo tema”.

Vittoria Merlo di Legambiente Lombardia illustrerà il progetto Beach Litter di Legambiente, che da anni si occupa di monitorare lo stato delle spiagge italiane, servendosi dell’utilizzo della Citizen Science come strumento di tutela ambientale, raccolta dati e sensibilizzazione dei cittadini.

Interverranno anche i ragazzi di “Fridays For Future Alba”.

Modererà l’incontro la giornalista Adriana Riccomagno, esperta in comunicazione digitale, che sin dalla prima edizione di tre anni fa si è adoperata per includere Alba tra le tappe del DigitalMeet.

Per seguire l’evento su Facebook: La tecnologia al servizio dell’ambiente

Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay