fbpx

Acqua e territorio: la formazione su risorse idriche e ambiente corre sul video

14 filmati della durata di circa mezz’ora ciascuno, sotto forma di “lezione” condotta da un esperto, per imparare a conoscere le regole di base nella gestione delle acque e del territorio. Sono le videolezioni online che la Città metropolitana di Torino ha realizzato nell’ambito del progetto “Acqua e territorio”, presentato nell’Auditorium di corso Inghilterra giovedì 17 ottobre.

“Acqua e territorio”è un percorso di formazione e informazione sotto forma di videolezioni online rivolte agli enti e ai professionisti che si occupano di ambiente, territorio e risorse idriche e realizzato con collaborazione di esperti del settore di diversi enti e associazioni (Regione Piemonte, Politecnico di Torino, Università di Torino, ENEA, CNR-IRSA, CIRF) e la partecipazione di Luca Mercalli, meteorologo e divulgatore scientifico,.

L’idea di produrre delle videolezioni on line nasce dalle attività legate ai Contratti di fiume e di lago, che hanno fra gli obiettivi prioritari la sensibilizzazione, l’informazione e la formazione – a tutti livelli, dalle scuole ai professionisti – su ecosistemi, rischio idraulico, opere in alveo, gestione della vegetazione e sviluppo sostenibile del territorio. A partire da questa esperienza la Città metropolitana ha scelto di mettere a disposizione di tutto il territorio strumenti di supporto alla gestione del territorio e alla riqualificazione degli ambienti lacustri e fluviali.

I filmati affrontano come argomenti ecologia fluviale e vegetazione riparia; modellamento fluviale: forme e processi geomorfologici; importanza e gestione della vegetazione riparia; valutazione dello stato dei corsi d’acqua, territorio e dissesto; opere in alveo, vincolo idrogeologico, derivazioni idriche e concessioni, scarichi di acque reflue, ecologia dei laghi. contratti di fiume e di lago, protezione civile.

“Fare i conti con le necessità del territorio ” ha affermato alla presentazione del progetto la consigliera delegata all’ambiente Barbara Azzarà “Dobbiamo cambiare paradigma, vedere nella natura non un nemico da contenere ma un alleato da rispettare per affrontare il cambiamento climatico. Per questo abbiamo pensato a questo ciclo di formazione on line, ma voglio ricordare che la Città metropolitana è sempre anche disponibile a fornire assistenza tecnica ai Comuni per affrontare le problematiche ambientali”.

“Nell’ultimo secolo la temperatura è già aumentata di un grado” ha ammonito Luca Mercalli “Sulle Alpi gli effetti di questo aumento si vedono già con la riduzione dei ghiacciai e nelle portate dei fiumi. Se non facciamo nulla, a fine secolo la temperatura potrebbe crescere anche di 5 gradi, con effetti catastrofici. È indispensabile lavorare per mitigare l’effetto serra e adattarci al cambiamento”.

Le lezioni sono on line sul sito

http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/ambiente/risorse-idriche/progetti-ris-idriche/contratti/video-lezioni

e sul canale youtube:


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay