Eolo cede il suo 75% agli svizzeri di Partners Group

Il fondo elvetico Partners Group ha acquisito il 75 per cento del capitale di Eolo, la società di Busto Arsizio specializzata nella fornitura di connettività tramite tecnologia fixed wireless (Fwa). Partners Group rileverà le proprie quote di Eolo dal fondo Searchlight Capital Partners, che deteneva il 49 per cento della società, mentre la parte restante sarà ceduta direttamente dal fondatore Luca Spada, al quale resterà il 25 per cento del capitale. Nell’accordo, sono previsti investimenti aggiuntivi per 850 milioni entro il 2021.

Eolo gestisce una rete di oltre 3.400 ripetitori radio BTS che portano la connessione internet wireless dalla rete agli utenti finali, e 13.000 chilometri di dorsali in fibra ottica, raggiungendo circa l’80% delle famiglie italiane.
Attualmente l’azienda offre servizi di connessione a oltre 600 mila utenti per il mercato residenziale e delle imprese, la maggior parte dei quali è situata nelle aree a scarsa densità di popolazione.

“Nell’ottica di continuare ad avere un impatto positivo per il Sistema Paese puntando sull’inclusività della digitalizzazione e sul diritto ad una connessione per tutti, Eolo ad aprile 2021 ha modificato il proprio status giuridico in Società Benefit, che stabilisce da statuto obiettivi di sostenibilità concreti e misurabili”. “grazie alla collaborazione di Partners Group, Eolo potrà proseguire nel piano di rafforzamento della propria posizione competitiva che prevede investimenti per 850 milioni di euro entro il 2025 secondo tre direttrici principali: la densificazione e il rafforzamento della propria copertura basata su una banda ad onde millimetriche; lo sviluppo delle opportunità wholesale a partire dalla partnership recentemente firmata con Wind Tre e dal Memorandum of Understanding siglato con TIM; e l’avvio di un progetto per la realizzazione di una piattaforma per l’offerta di connettività FWA a livello Europeo“.

Luca Spada, Presidente e fondatore di EOLO, ha dichiarato: «Il fixed wireless è una tecnologia leader nel campo della banda larga che può offrire maggiore connettività coesistendo al contempo con altri tipi di accesso alle infrastrutture, come ad esempio la Fibra e la connessione mobile 5G. Eolo è una azienda pioniera nell’implementazione di questa tecnologia sempre più popolare, soprattutto in Italia, dove ancora oggi l’adozione della connettività a banda larga è inferiore rispetto agli altri paesi, sottolineando così la crescita della domanda per i servizi offerti da Eolo. Partners Group è leader negli investimenti e nella trasformazione di infrastrutture digitali a livello globale e la sua esperienza nelle transazioni e l’approccio improntato sulle partnership la rende il partner ideale per la nostra prossima fase di crescita che prevede di esportare il nostro know-how in altri stati europei».

Per Livio Fenati, Managing Director, Co-head Private Infrastructure Europe, Partners Group, «Eolo trae beneficio dai trend di trasformazione che trainano lo sviluppo della digitalizzazione, la connettività diffusa e la densificazione della rete, tutti temi alla base del nostro approccio di investimento verso le infrastrutture digitali. La tecnologia fixed wireless access offre una soluzione a banda larga competitiva alle aree rurali e semiurbane, grazie a una velocità di connessione competitiva, al basso costo di roll-out e alla facile implementazione. Avrà inoltre un impatto positivo significativo sulla popolazione rurale italiana, migliorandone la qualità della connettività. La nostra view mira ad accrescere la posizione di leadership nazionale di EOLO e a
trasformare l’Azienda in una delle principali piattaforme in Europa di fixed wireless access broadband».

Partners Group è una società di investimenti con quartier generale a Zugo in Svizzera, 1500 dipendenti, un portafoglio di partecipazioni da 150 miliardi di dollari.

Dopo la cessione a Partners Group, Eolo potrà proseguire nel piano di rafforzamento che prevede investimenti per 850 milioni di euro entro il 2025, secondo tre direttrici principali:
– il consolidamento della propria copertura basata su una banda a onde millimetriche
– l’affitto della rete ad altri operatori “a partire dalla partnership recentemente firmata con Wind Tre e dal Memorandum of Understanding siglato con Tim”
– e l’avvio di un progetto per la realizzazione di una piattaforma per l’offerta di connettività Fwa a livello europeo.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay