Hyundai richiamerà 82 mila auto elettriche in tutto il mondo per sostituire le batterie dopo 15 segnalazioni di incendi

Hyundai richiamerà 82.000 auto elettriche in tutto il mondo per sostituire le batterie dopo 15 segnalazioni di incendi che hanno coinvolto i veicoli. Nonostante il numero relativamente piccolo di auto coinvolte, il richiamo di Hyundai è uno dei più costosi nella storia, segnalando come i difetti delle auto elettriche potrebbero creare costi elevati per le case automobilistiche, almeno nel prossimo futuro.

Il richiamo costerà Hyundai 1 trilione di won coreani o 900 milioni di dollari (739 milioni di euro circa). In base al veicolo, il costo medio è di 11.000 dollari per auto /9075 circa in euro), un numero astronomicamente alto per un richiamo. La sostituzione di un’intera batteria è una misura estrema, che richiede una quantità di lavoro e di spesa simile alla sostituzione di un intero motore di un’auto tradizionale a combustione interna. Pochissimi richiami di auto a benzina richiedono la sostituzione di un intero motore.

Uno dei pochi esempi è stato un richiamo del 2014 di 785 delle vetture sportive Porsche 911 GT3. Porsche non ha rilasciato il costo di quel richiamo, ma è certamente più costoso per veicolo rispetto a questo richiamo Hyundai. Tuttavia, un richiamo che costa più di 11.000 dollari per veicolo è estremamente raro. I dati precisi non sono disponibili perché la maggior parte delle case automobilistiche non rivela il costo dei loro richiami. Poiché ci sono così tante più auto a benzina sulla strada rispetto ai veicoli elettrici, il costo totale dei loro richiami può facilmente superare i 900 milioni di dollari di questo richiamo Hyundai. Ad esempio, la General Motors ha recentemente richiesto un addebito di 1,2 miliardi di dollari per il costo della sostituzione degli airbag Takata , ma ciò ha coperto 7 milioni di veicoli, il che significa che il richiamo costa meno di 200 dollari per veicolo.

Il costo medio di un richiamo automobilistico negli ultimi 10 anni è stato di circa 500 dollari per veicolo, secondo Mike Held, direttore presso AlixPartners, una società di consulenza globale. “Nel complesso, la sicurezza e la durata della batteria saranno sempre più importanti se le aziende automobilistiche vogliono evitare alcuni dei grandi costi di ritiro della batteria che hanno colpito l’industria dell’elettronica di consumo”, ha affermato. Il costo del richiamo di Hyundai è un’altra indicazione di quanto siano costose le batterie EV rispetto al costo dell’intera vettura. Fino a quando il costo delle batterie non scenderà, attraverso una maggiore produzione a livello mondiale ed economie di scala, il costo di realizzazione di veicoli elettrici rimarrà più alto rispetto alle auto a benzina comparabili.

Una volta che le batterie diventeranno più economiche, come previsto per i prossimi anni, i veicoli elettrici potrebbero diventare molto più economici da assemblare perché hanno meno parti mobili e fino al 30% in meno di ore di manodopera necessarie per il montaggio. Il minor numero di parti sui veicoli elettrici potrebbe anche significare che i richiami dovrebbero essere meno comuni rispetto alle tradizionali auto a combustione interna. Ma a breve termine, potrebbero esserci costi significativi se i problemi di incendio della batteria causassero la sostituzione della batteria.Nessuno è rimasto ferito in nessuno degli incendi, molti dei quali sono avvenuti dopo che le auto sono state spente e le auto erano vuote. Nessuno degli incendi è avvenuto negli Stati Uniti. La US National Highway Traffic Safety Administration ha stimato che lo scorso ottobre ci siano 6.700 Hyundai Konas elettriche , la versione americana dei veicoli interessati, sulle strade americane.

Hyundai ha detto che un’indagine sugli incendi ha mostrato che le celle della batteria LG difettose delle auto potrebbero andare in cortocircuito. Il richiamo copre anche i veicoli Ioniq EV ed Elec City in Corea del Sud. Il richiamo include 27.000 veicoli coreani e 55.000 in altre parti del mondo. Gli incendi che coinvolgono batterie EV non sono unici per questi veicoli. GM sta anche richiamando una versione precedente della sua Chevrolet Bolt elettrica a causa di problemi di incendio causati dalla propria batteria LG, sebbene un modello diverso da quello della Hyundai richiama. GM non sostituirà le batterie in 68.000 Bolt ritirati a livello globale. Di quel totale, quasi 51.000 sono negli Stati Uniti. Sebbene la casa automobilistica non stia dicendo come verrà affrontato il suo problema, è probabile che venga gestito con un aggiornamento software.

Tesla ha anche avuto un problema con gli incendi delle batterie all’inizio della sua storia, ma ciò era legato al danno alle batterie causato dai detriti sulla strada che si sollevavano . Le batterie della maggior parte dei veicoli elettrici si trovano sul fondo dell’auto. Tesla ha affrontato il problema installando più schermature per le batterie.Anche le auto a benzina o diesel presentano rischi di incendio, in genere dopo incidenti quando guidatori e passeggeri sono ancora a bordo, il che rappresenta una maggiore minaccia per la sicurezza. Hyundai ha detto che è ancora in trattative con il fornitore di batterie LG Energy Solutions, su quale azienda sarà responsabile di quanto del costo. Il ministero dei Trasporti coreano sembrava incolpare LG per il problema degli incendi nella sua dichiarazione sul richiamo, attribuendoli a una cella della batteria disallineata.


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay