Chi è Chamath Palihapitiya e perchè sentiremo parlare di lui

In collaborazione con il Podcast Investi.re di Margherita Carpinteri, raccontiamo le tematiche finanziarie e i suoi protagonisti. Oggi raccontiamo chi è Chamath Palihapitiya e perchè è importante parlarne.

Le sue origini e la carriera

Chamath Palihapitiya è un venture capitalist naturalizzato canadese, ma nato nello Sri Lanka.  Attualmente è fondatore e CEO di Social Capital e Presidente di Virgin Galactic. Palihapitiya deve soprattutto a Facebook il suo impero economico perchè è stato uno dei primi dirigenti senior del social network di Mark Zuckerberg, entrando a far parte della società nel 2007 e lasciandola nel 2011 poco prima dell’IPO. È anche uno stakeholder di minoranza e membro del consiglio dei Golden State Warriors.

Palihapitiya è nato in Sri Lanka e, all’età di sei anni, si è trasferito con la sua famiglia in Canada come rifugiato. La sua infanzia non è stata affatto facile: il padre di Palihapitiya è stato spesso disoccupato e sua madre ha lavorato prima come governante e, in seguito, come infermiera.

Dopo essersi laureato in ingegneria elettrica presso l’Università di Waterloo nel 1999, Palihapitiya ha lavorato per un anno come trader di derivati presso la banca di investimenti BMO Nesbitt Burns.

L’approdo a Facebook quando era appena nato

Palihapitiya in seguito entra a far parte di AOL, diventandone il più giovane vicepresidente, per dirigere la divisione di messaggistica istantanea. Nel 2005, infine, lascia AOL per lavorare a Mayfield Fund, ma solo pochi mesi dopo approda a Facebook, che allora aveva poco più di un anno. Il lavoro di Palihapitiya su Facebook consisteva nell’aumentare la sua base di utenti e a quanto pare è riuscito bene nel suo lavoro.

Palihapitiya ha iniziato ad investire in alcune aziende tech in fase early stage quando era ancora impiegato in Facebook. Tra gli investimenti risulta Palantir, Pure Storage (NYSE: PSTG), Playdom (acquistato da The Walt Disney Company) e Bumptop (acquistato da Google).

Dopo Facebook

Nel 2011, lascia Facebook per avviare il suo fondo, The Social + Capital Partnership, con la sua ex moglie. L’azienda ha cambiato il proprio nome in Social Capital nel 2015. Social Capital ha iniziato a investire nella salute e nell’istruzione quando erano campi ampiamente trascurati da altri venture capitalist.

Il fondo è stato anche elogiato da Peter Thiel, fondatore di Paypal e Palantir, che ha investito in esso condividendo l’approccio agli investimenti di Palihapitiya.  Il fondo di Palihapitiya è passato dai 275 milioni di dollari del 2013 all’oltre 1,1 miliardi del 2015.

Palihapitiya ha collaborato con il sito di insider The Information sul rapporto sulla diversità nei Venture Capital. Dallo studio è emerso che il 92% dei team di investimento senior sono uomini e il 78% sono bianchi. Sulla base del rapporto, Palihapitiya ha scritto un editoriale per dare un campanello d’allarme nel settore.

Nel 2018, dopo alcuni problemi personali e professionali (divorzia dalla moglie e co-fondatrice del fondo Brigette Lau), Social Capital ha avuto un netto calo delle operazioni con l’esodo del top management e dei co-fondatori.

Nel 2019 Palihapitiya si è dimesso da membro del consiglio di amministrazione di Slack dove sedeva dal 2017. Ma la vera svolta arriva nel 2020 quando Palihapitiya, dopo aver contribuito a rendere Virgin Galactic pubblica, lancia le 26 SPAC che porteranno sul mercato 26 aziende tecnologiche.

Curiosità

Dal 2018 è fidanzato con Nathalie Dompè: manager ed ereditiera dell’azienda farmaceutica Dompè.

Leggi anche il nostro approfondimento sulle SPAC: Che cosa sono le SPAC e perché se ne parlerà sempre di più

 

 


Vuoi saperne di più su Massa Critica ? Ecco la nostra presentazione.
Ti  è piaciuto Massa Critica ? Bene! Iscriviti alla nostra newsletter. e al nostro canale Telegram.
Se ti piace il nostro lavoro vai alla nostra pagina su Facebook e clicca su "Like".
Se preferisci puoi anche seguirci via Twitter , via Instagram e via Youtube.


Massa Critica è una piattaforma di informazione, partecipazione e attivazione dei cittadini diversa dalle altre, che non vuole solo fornire contenuti importanti su sostenibilità , tecnologia , innovazione , startup , cibo , social innovation. Massa Critica vuole favorire l'attivazione ei quanti condividono aspirazioni nuove e innovative.

Per sostenerci abbiamo bisogno del vostro contributo, per questo vi chiediamo di supportarci in questo momento straordinario. Grazie per il vostro contributo e per la vostra fiducia!


Donazione con Paypal o carta di credito



Donazione con Satispay