A Torino fra pochi mesi nuove colonnine di ricarica per veicoli elettrici

Il Comune di Torino lancerà nei prossimi mesi una manifestazione di interesse per aziende che vorranno installare colonnine di ricarica per veicoli elettrici sul territorio. Le colonnine installate saranno esenti dalla tassa del suolo pubblico per un periodo che dipenderà anche dalla percentuale di energia erogata proveniente da fonti rinnovabili

Le linee guida definite dall’Assessorato alla mobilità di Maria Lapietra prevedono che

  1. Ogni cinque colonnine installate, una dovrà essere posizionata in un luogo indicato dalla Città, per garantire un’equa distribuzione su tutto il territorio.
  2. Le aree di installazione dovranno tenere conto delle richieste presentate dai residenti. Una colonnina vicino casa potrebbe infatti essere un buon incentivo a passare sull’elettrico per chi dovesse cambiare auto.
  3. Oltre ai punti di ricarica la Città offrirà stalli riservati per le auto elettriche.
  4. Ogni operatore potrà installare fino ad un massimo di 200 colonnine.
  5. Ogni colonnina dovrà essere predisposta a standard europei in modo tale da garantire l’accesso alla ricarica a qualsiasi mezzo elettrico, compresi quelli in uso ai portatori di disabilità.
  6. Tra una colonnina e l’altra dovranno esserci almeno 250 metri.
  7. L’accesso alla ricarica dovrà essere libero. Non dovranno esserci vincoli di abbonamenti o tessere, in modo tale da renderle completamente accessibili.
  8. Il sistema dovrà essere accessibile da web e possibilmente da app per smartphone al fine di individuare colonnine disponibili, prenotare e segnalare guasti.

LASCIA UN COMMENTO