ViviLibrôn: i libri abbandonati al Balon diventano una libreria gratuita libera e itinerante

Ogni sabato a Torino gli Ecomori, le Sentinelle dei Rifiuti e le Associazioni Vivibalôn e Eco dalle Città con il supporto di Fondazione Crt salvano dall’inceneritore centinaia di libri. Lo scopo è quello di migliorare la sostenibilità e la raccolta differenziata del mercato di libero scambio del Balôn attraverso l’integrazione sociale. Il nome del progetto è ViviLibrôn, e a salvare i libri ci pensano gli Ecomori, un gruppo di ragazzi richiedenti asilo, che tutti i sabato dalle ore 15 recuperano i libri invenduti e abbandonati posizionandoli su di un banchetto, così da restituire nuova dignità spingendo nuovi e voraci lettori a impedire che tutti questi libri finiscano nell’inceneritore.

Ma non finisce qui. A fine mercato, dopo una accurata cernita con l’aiuto dei frequentatori del mercato, i libri rimasti sul banchetto vengono posizionati nella libreria appositamente realizzata con materiali di recupero all’interno del Cortile del Maglio. Una libreria dove i libri sono gratis e accessibili a tutti come in una sorta di bookcrossing. Mentre per tutti gli altri libri e volumi recuperati dagli Ecomori si aprono le porte della raccolta differenziata grazie alla Cooperativa Arcobaleno, dando così nuovo impulso anche alla differenziata della città.

Home Forum ViviLibrôn: i libri abbandonati al Balon diventano una libreria gratuita libera e itinerante

Tag: ,

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Team Massa Critica 11 mesi, 4 settimane fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.